Codex Tischendorfianus II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Onciale 081
Manoscritto del Nuovo Testamento
Nome Tischendorfianus II
Testo Seconda lettera ai Corinzi
Datazione VI secolo
Scrittura greca
Conservazione Biblioteca nazionale russa
Dimensione 280 x 230 mm
Tipo testuale Tipo testuale alessandrino
Categoria II

L'Onciale 081 (numerazione Gregory-Aland; "α 1023" nella numerazione Soden),[1] è un codice manoscritto onciale del Nuovo Testamento, in lingua greca, datato paleograficamente al VI secolo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il codice è composto da 2 spessi fogli di pergamena di 280 per 230 mm, contenenti brani il testo del Seconda lettera ai Corinzi (1,20-2,12). Il testo è scritto in due colonne per pagina e 18 linee per colonna.[2]

Critica testuale[modifica | modifica wikitesto]

Il testo del codice è rappresentativo del tipo testuale alessandrino. Kurt Aland lo ha collocato nella Categoria II.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il codice è conservato alla Biblioteca nazionale russa (Gr. 9) a San Pietroburgo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caspar René Gregory, Die griechischen Handschriften des Neuen Testament, Leipzig, J. C. Hinrichs'sche Buchhandlung, 1908, p. 39.
  2. ^ a b Kurt und Barbara Aland, Der Text des Neuen Testaments. Einführung in die wissenschaftlichen Ausgaben sowie in Theorie und Praxis der modernen Textkritik, Deutsche Bibelgesellschaft, Stuttgart 1981, p. 127. ISBN 3-438-06011-6.
  3. ^ Liste Handschriften, Münster, Institute for New Testament Textual Research. URL consultato il 12 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]