Codex Augiensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Onciale 010
Manoscritto del Nuovo Testamento
Nome Augiensis
Simbolo Fp
Testo Antico e Nuovo Testamento
Datazione 850 circa
Scrittura diglotto greco-latino
Conservazione Trinity College
Dimensione 23 x 19 cm
Tipo testuale occidentale
Categoria II

Il Codex Augiensis (Gregory-Aland no. Fp o 010) è un manoscritto in greco e latino onciale (cioè maiuscolo) datato approssimativamente al IX secolo. Redatto nello scriptorium dell'Abbazia di Reichenau, trae il suo nome dall'isola Augia felix nel Lago di Costanza, ove risiedeva l'Abbazia. Originariamente conteneva integralmente il testo in greco e latino delle lettere di san Paolo, in 136 fogli in pergamena, di formato 23 x 19 cm. Ciò che rimane è costituito da frammenti di (Rom. 1,1-3,19; 1 Cor. 3,8-16; 6,7-14; Col. 2,1-8; Filem. 21-25, Ebrei).[1]

Attualmente è conservato presso il Trinity College (Cat. number: B. XVII. 1) di Cambridge.[1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (DE) Kurt Aland, Barbara Aland: Der Text des Neuen Testaments. 2. Aufl. Deutsche Bibelgesellschaft, Stuttgart 1989, S. 119. ISBN 3-438-06011-6

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]