Codename: Panzers Cold War

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Codename: Panzers Cold War
Sviluppo InnoGlow
Pubblicazione Atari
Serie Codename: Panzers
Data di pubblicazione 2009
Genere Videogioco tattico in tempo reale
Tema Guerra
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma Windows
Motore grafico Gepard 3
Supporto DVD-ROM
Periferiche di input Mouse e tastiera

Codename: Panzers Cold War è il terzo capitolo della serie di videogiochi tattici in tempo reale creata dagli sviluppatori ungheresi Stormregion. Al contrario dei precedenti due l'ambientazione non è più la Seconda guerra mondiale, ma un'ipotetica Guerra fredda diventata calda. Il gioco, dopo il fallimento della Stormregion, è passato in mano a InnoGlow ed è stato pubblicato da Atari.

Single Player[modifica | modifica sorgente]

La Campagna Single Player è suddivisa in 4 atti per un totale di 18 missioni: 15 con le forze della NATO e 3 con quelle dell'URSS:

  • Atto I

Caos - Contrattacco - Assalto - La Grande Divisione - Promesse da Mantenere

  • Atto II

Fine della Linea - Fronte Infernale - Operazione White Star - Marea Rossa - Così Parlò Zara Thrustra - Acceca il Sistema Radar - Operazione Guildsman

  • Atto III (Atto dedicato alle forze dell'Urss)

Caravane - Procedure Invasive - Knocking on Heaven's Door

  • Atto IV

Il Bottino d'Autunno - Vittoria è la Parola Migliore - Mezzogiorno di Fuoco.

Trama[modifica | modifica sorgente]

È l'8 aprile 1949; l'Europa è in piena Guerra fredda e le tensioni tra le due parti sono elevatissime. Berlino è chiusa dal blocco sovietico e per sopravvivere deve ricevere rifornimenti, e proprio uno di questi C-47 pieno di medicinali e viveri va in avaria e si scontra con un MiG-15 sovietico. L'esplosione è devastante e provoca la caduta del cargo americano sulla pista dell'aeroporto tedesco di Tempelhof, il MiG-15 si schianta su un edificio occupato da truppe sovietiche. Mosca con questo pensa ad un'ostilità nei suoi confronti e per rappresaglia bombarda l'aeroporto tedesco di Tempelhof. È l'inizio di una nuova guerra.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas Kirkland: Tenente dell'Esercito Americano di origini macedoni, è il personaggio principale del gioco. Si arruolò volontario nel 1941, combattendo nella Divisione "Hell on Wheels" di Jeffrey Wilson come Sergente tecnico. Fu promosso Sergente nel 1947 e divenne Tenente due anni dopo. Nella missione Il Passo di Kasserine di Codename: Panzers Phase II è il carrista con il nome in codice "Mocassin".
  • Hans Von Grobel: già protagonista di Codename: Panzers Phase I e Codename: Panzers Phase II. Libera il Tenente Douglas Kirkland dalla prigionia. I suoi Corpi Franchi tedeschi hanno il compito di preparare il terreno all'arrivo dell'Esercito Americano. Spesso pilota mezzi o prototipi tedeschi della seconda guerra mondiale, come il Panzer VI Tiger o il Panzer VIII Maus. Hans riuscì ad evitare che al termine del conflitto questi mezzi cadessero in mani sovietiche ed ora li schiera nel tentativo di proteggere l'Europa dall'invasione dell'URSS.
  • Nel gioco compaiono altri personaggi minori come Jeffrey Wilson, protagonista dei primi due episodi della serie, ora Comandante del Gruppo d'Armate Oranje con il compito di riconquistare Berlino.

Elenco delle unità[modifica | modifica sorgente]

Tutti i mezzi di Codename Panzers Cold War sono realmente esistenti. Nel gioco è possibile inoltre utilizzare vernici per personalizzare i propri mezzi, queste si ottengono completando la Campagna Single Player.

  • Unita Nato

Veicoli:

M103 - M48 Patton - M41 Bulldog - M59 Trasporto Truppe - M53 Long Tom - WC53 Dodge

Fanteria:

Paramedico - Commando - Berretto Verde - Ranger - Tenente - Ingegnere

Supporto:

Ricognitore Aereo - Elicottero Rifornimenti - Caccia a Reazione - Bombardiere Napalm

  • Unità Urss

Veicoli:

IS10 - T62 - Product 416 - T70 - BTR 40 - BM 14 Katyusha

Fanteria:

Paramedico - Green Ghost - Guardia Rossa - Frontovik - Tenente - Ingegnere

Supporti:

Ricognitore - Elicottero Disturbo Radar - Elicottero da Combattimento - Fuoco di Sbarramento

  • Altre unità

Sono presenti altre unità non acquistabili, ma utilizzabili solo in determinate missioni della Campagna Single Player, come il Maus.

Multi Player[modifica | modifica sorgente]

Il Multi Player dispone di tre modalità di gioco: Squadra (S), Domination (D) e Missione Multigiocatore (M). Le prime due sono modalità competitive, mentre l'ultima è cooperativa.

  • Le mappe disponibili sono:

A Tale of Two Cities (2 Giocatori) (S,D) - Confrontation (2) (S) - Island Thunder (2) (D) - Urban Legend (2) (D) - Beachhead (2) (M) - Lost Horizon (4) (S,D) - The Last Village(4) (S) - Ring of Fire (4) (D) - The Other Side (4) (D) - Valley of Death (4) (D) - Cold War (4) (M) - Up Hill (4) (M) - The Bridge Is Still Too Far (6) (S) - The Eye of The Needle (6) (S) - Fields of Glory (6) (D) - Road to Redemption (6) (D) - To Hell and Back Again (6) (D) - Breakthrough (6) (M) - Soul Survivor (8) (S) - Grinder (8) (D) - Savage Village (8) (D)

Il Multy Player dispone di meno unità rispetto al Single, però offre l'opportunità di usare il Dispositivo D e il Dispositivo F, ossia due armi con un tempo di ricarica molto elevato (300 secondi) ma devastanti. Il Dispositivo D è una mini Bomba atomica, mentre il Dispositivo F è un'arma biologica che rilascia un gas tossico in grado di uccidere qualsiasi unità di fanteria nelle vicinanze, anche quelle situate dentro edifici e mezzi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]