Coccodrillo (locomotiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il soprannome di Coccodrillo (in tedesco Krokodil) sono conosciuti alcuni gruppi di locomotive elettriche, caratterizzate dai lunghi avancorpi.

Il soprannome venne originariamente dato alle Ce 6/8II e Ce 6/8III delle Ferrovie Federali Svizzere, progettate per la ferrovia del Gottardo.

Il soprannome venne quindi esteso anche alle De 6/6, utilizzate sulla Seetalbahn, alle Ge 6/6I della Ferrovia Retica, alla Ge 4/4 della Ferrovia del Bernina e alle HGe 4/4I della Ferrovia Briga-Visp-Zermatt.

In Austria, il soprannome Krokodil si diffuse per indicare le locomotive 1100 delle ÖBB; in Germania, indicò le E 93 ed E 94 della Deutsche Reichsbahn, ma anche le E 71.1.

In India locomotive simili alle Ge 6/6I localmente classificate come WCG-1 ma più grandi per lo scartamento largo di 1676mm (5'6") e per la tensione di 1500V DC con rodiggio C-C furono costruite nel 1928 da SLM, Vulcan Foundy e Metrovick per le lunghe rampe dalla città di Mumbay verso la scarpata dei Ghat, anche esse erano note come Crocodiles in inglese [1].

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Helmut Griebl, Österreichs Krokodil - Die Baureihe 1100/E 89/1089, in "Eisenbahn-Bildarchiv", EK-Verlag, Friburgo 2005. ISBN 978-3-88255-350-5
  • R. Heym, Krokodile. Impressionen von Klaus Meyer, in "Lok Magazin" n. 238, anno 40/2001. GeraNova Zeitschriftenverlag GmbH München, ISSN 0458-1822, pp. 22-25
  • Ulf Degener, 1995: Adieu Krokodil. Abschied von der ÖBB-Reihe 1020, in "Lok Magazin" n. 280, anno 44/2005. GeraNova Zeitschriftenverlag GmbH München, ISSN 0458-1822, pp. 66-68
trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti