Cluster (musica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In musica, un cluster è un gruppo di note adiacenti (solitamente da tre a cinque, ma spesso in numero maggiore) diatoniche o cromatiche suonate simultaneamente.

In realtà, all'interno di un cluster, non sono tanto determinanti i rapporti che vengono a stabilirsi tra i singoli suoni che lo costituiscono (ovvero i rapporti armonici), quanto piuttosto i limiti inferiore e superiore delle frequenze che vengono adoperate.

Pare che il primo compositore ad adoperare un cluster sia stato Henry Cowell (a cui si fa risalire anche l'utilizzo del termine nell'accezione musicale), in The tides of Manaunaun per pianoforte, del 1912.

Da segnalare l'uso di clusters pianistici come leitmotiv dell'Atleta nell'opera Lulu di Alban Berg.

Compositori come Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Krzysztof Penderecki hanno fatto un costante uso di cluster nelle loro composizioni.

Dalla seconda metà del secolo è diventato frequente anche l'uso di cluster orchestrali.

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica