Club Atlético Nueva Chicago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Club Atlético Nueva Chicago
Calcio Football pictogram.svg
Escudo Nueva Chicago.png
Los Toritos de Mataderos
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero e Verde (Strisce).png nero-verde
Dati societari
Città Buenos Aires
Paese Argentina Argentina
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Argentina.svg AFA
Campionato Primera B Metropolitana
Fondazione 1911
Presidente Argentina Sergio Ramos
Allenatore Argentina Mario Franceschini
Stadio Estadio Nueva Chicago
(28.500 posti)
Sito web www.nuevachicago.com
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Atlético Nueva Chicago o semplicemente Nueva Chicago è una società calcistica argentina con sede a Mataderos, un quartiere di Buenos Aires. Milita nella Primera B Metropolitana, la terza serie del calcio argentino.

I suoi giocatori sono soprannominati Los Toritos de Mataderos, con riferimento al pugile di Mataderos Justo Suárez, attivo negli anni '30 e noto come "el torito de Mataderos".

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il club disputò la stagione 2006-2007 in Primera División, terminata con la retrocessione in Primera B Nacional dopo aver perso lo spareggio salvezza contro il Tigre. Il ritorno dello spareggio, giocato il 25 giugno 2007, fu caratterizzato da gravi fatti di violenza, con i giocatori e l'allenatore del Nueva Chicago che assalirono l'arbitro reo di aver concesso un rigore al Tigre. Ciò scatenò la rabbiosa reazione dei tifosi dei toritos, che danneggiarono gravemente l'Estadio Monumental de Victoria e causarono la morte di un tifoso avversario. Il club fu punito con 18 punti di penalizzazione da scontare nel campionato successivo.

Con il fardello della penalizzazione, il club chiude la stagione 2007-2008 all'ultimo posto della Primera B Nacional e retrocede in Primera B Metropolitana. Nel 2012 torna in seconda divisione, salvo retrocedere in terza serie dopo una sola stagione.

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio