Club Atlético Lanús

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Club Atlètico Lanùs
Calcio Football pictogram.svg
El Granate (I Granata)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Granata.png Granata
Inno Inno di Lanus
Dati societari
Città Lanús
Paese Argentina Argentina
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Argentina.svg AFA
Fondazione 1915
Presidente Argentina Alejandro Maròn
Allenatore Argentina Guillermo Barros Schelotto
Stadio Estadio Nestor Díaz Pérez
(46.519 posti)
Sito web www.clublanus.com
Palmarès
CONMEBOL - Copa Sudamericana.svg CONMEBOL - CONMEBOL Cup.svg
Titoli nazionali 1 Campionato Argentino
Trofei internazionali 1 Coppe Sudamericane
1 Coppe CONMEBOL
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Atlético Lanús, chiamato comunemente solo Lanús, è una società polisportiva con sede a Lanús, in Argentina. È noto soprattutto per la sua sezione calcistica, la quale gioca nella Primera División, la massima serie del campionato argentino.

È la squadra più grande della zona meridionale della Grande Buenos Aires. E anche conosciuto mondialmente per avere lo stemma più originale del mondo, e anche per essere la città natale di Diego Armando Maradona

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondazione e anni 20-30[modifica | modifica wikitesto]

Il Lanús nasce il 3 gennaio 1915. Il 7 gennaio viene formata la commissione dirigente:

  • Presidente: Federico fiorini
  • Vicepresidente 1° : Nicolas basso
  • Vicepresidente 2° : Ceistina
  • Vicetesoriere: José A. García
  • Segretario: Juan Messeger

Luis Suárez, Domingo Villar, Félix Ferrario, Pedro Dacre, Miguel Iguzquiza, Carlos Pointis, Antonio Etchevers, Bernabé Gascón Araoz.

Carlos Pointis, architetto, fu incaricato di disegnare l'emblema del Lanús. Il primo stadio in cui giocò il Lanus fu al centro del quartiere di Lanús Este. Il 24 febbraio 1929 il club inaugurò il suo attuale stadio, La Fortaleza. La prima partita nel nuovo stadio fu disputata contro il Boca Juniors, che vinse per 2-0.

Nel 1931 iniziarono i campionati professionistici argentini. Tra i club che vi partecipavano vi era anche il Club Atlético Lanús. Il primo campionato non fu dei migliori, tanto che la squadra granataU occupò il 17º posto su 18 squadre, ma riuscì nell'impresa di vincere contro il Boca Juniors per 4-2.

Negli anni successivi non migliorò il suo rendimento: 15° nel 1932 e 1933. Nel 1934 la Asociación Argentina de Football decise di ridurre il numero di squadre partecipanti, perciò quattro squadre si fusero: Atlanta con Argentinos Juniors e Lanús con Talleres de Escalada. La fusione non sortì gli effetti sperati, e la squadra si piazzò al 12º posto su 14 squadre. Nel 1935 il Lanús fece registrare dei progressi, centrando l'undicesima piazza. Uno dei giocatori più rappresentativi di quest'epoca fu Atilio Ducca, che avrebbe fatto parte della squadra fino al 1946. Nel 1939 si impose all'attenzione l'attaccante Luis Arrieta, che al suo primo anno segnò 31 gol, finendo 3º nella classifica cannonieri, comandata da Erico dell'Independiente con 40 gol, seguito da Lángara del San Lorenzo de Almagro con 34. Il Lanús giunse 12° a 26 punti dall'Independiente campione, realizzando 91 gol, superata dall'Independiente e dal River Plate, che misero a segno 103 e 100 gol rispettivamente.

Anni 40-60[modifica | modifica wikitesto]

Il Lanús rimase in Primera División fino al 1949, anno in cui la squadra retrocesse. Nel 1962 retrocesse in Primera B, ma nel 1964 fu capace di tornare nell'élite del calcio argentino, guadagnando la vittoria del torneo e la conseguente promozione. Nel 1965 si classificò al 15º posto in Primera División, nel 1966 al 14° e nel 1967 raggiunse la quinta posizione. Nel 1968 arrivò a giocarsi la possibilità di disputare le semifinali del Torneo Metropolitano, ma giunse terzo e non ottenne la qualificazione.

Anni 70-90[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971, il Lanús è in Primera B. Vince però il campionato, terzo titolo del club, ritornando in Primera A. Nella sragione successiva il Granate vince solo 3 partite, contro Atlanta, Ferro Carril Oeste e Independiente.Pareggia 6 volte, e perde le restanti partite: a causa di tali risultati retrocede al termine dell'annata. Il 1973 vede il 7º posto in Primera B e nel 1974 viene fallito un altro tentativo di tornare in Primera A così come nel 1975. Il '76 vede tornare il Lanus in Primera División. Il 1977 si apre positivamente, con il goleador Juan Carlos Nanni come protagonista; quando questi viene venduto al Celta Vigo, la squadra inizia un periodo negativo, che culmina con la retrocessione. Nel 1978 il club retrocede nuovamente finendo in Primera C, la terza divisione argentina. Torna in Primera División nel 1990.

Anni 2000 e la vittoria dell'Apertura 2007[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 dicembre 2007, la squadra vince il Torneo di Apertura 2007 davanti a Tigre e al Boca Juniors.

L'11 dicembre 2013 il club vince il suo secondo trofeo internazionale battendo nella doppia finale della Coppa Sudamericana 2013 i brasiliani della Ponte Preta[1].

Rosa 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
2 Argentina D Diego Braghieri
3 Uruguay D Alejandro Silva
4 Argentina D Carlos Araujo
6 Argentina D Maximiliano Velazquez
7 Argentina A Lautaro Acosta
8 Argentina C Fernando Barrientos
9 Uruguay A Santiago Silva
13 Argentina D Luis Herrera
14 Paraguay D Gustavo Gómez
15 Argentina C Leandro Somoza
16 Paraguay C Victor Ayala
18 Argentina A Lucas Melano
N. Ruolo Giocatore 600px Granata.png
19 Argentina C Ezequiel Carboni (Allenatore Giovanili)
20 Argentina A Silvio Romero
21 Argentina C Nicolás Pasquini
22 Argentina D César Borda
23 Argentina C Oscar Benítez
27 Argentina D Matías Martínez
28 Argentina P Nicolás Avellaneda
30 Argentina A Bruno Vides
31 Argentina P Esteban Andrada
32 Argentina D Federico Rasmussen
33 Argentina C Juan Miguel Jaime
36 Argentina P Matías Ibáñez

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Torneo Apertura: 1
2007
  • División B/Nacional B: 4
1950, 1964, 1971, 1991-1992
  • Terza Divisione: 1
1981

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1996
2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Lanús es el campeón de la Copa Total Sudamericana 2013, Conmebol.com, 11 dicembre 2013. URL consultato il 12 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio