Cloruro di cetilpiridinio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cloruro di cetilpiridinio
Cetylpyridiniumchlorid.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C21H38NCl
Massa molecolare (u) 339.99
Aspetto solido
Numero CAS [123-03-5]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 77 °C
350 K
171 °F
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Molto tossico Pericoloso in ambiente

Il cloruro di cetilpiridinio è un composto chimico di formula C21H38NCl.

Farmacologia[modifica | modifica wikitesto]

Effetto del composto ed usi clinici[modifica | modifica wikitesto]

Può essere contenuto nel dentifricio o nel collutorio; è stato infatti dimostrato che possiede proprietà antisettiche ed aiuta ad eliminare la placca batterica e a ridurre il rischio di gengivite.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Efficacy of a mouthrinse containing 0.05% cetylpyridinium chloride for the control of plaque and gingivitis: a 6-month clinical study in adults., NCBI, 1998. URL consultato il 21 gennaio 2013.
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia