Clone Trooper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Clone Trooper
gruppo
L'imbarco dei cloni.jpg
Universo Guerre Stellari
Specie Umana
Sesso Maschio
Luogo di nascita Kamino
Affiliazione Jedi, Repubblica Galattica, Palpatine
« Sarà fatto Mio Signore! »
(Clone trooper a Darth Sidious)

I Clone trooper sono membri di una organizzazione militare fittizia vista nell'universo fantascientifico di Guerre stellari.

Descrizione breve[modifica | modifica sorgente]

I Clone Trooper venivano addestrati e cresciuti per servire come forza militare. Nati e cresciuti su Kamino, diventarono la più potente organizzazione militare al servizio della Repubblica, nel conflitto conosciuto come Guerre dei Cloni.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Commissione e modello genetico[modifica | modifica sorgente]

Clone Trooper.

Le origini dei clone troopers partono dai giorni prima del blocco di Naboo, quando il Maestro Jedi Sifo-Dyas fece partire il progetto con il supporto della Repubblica. Con la morte misteriosa dello Jedi, il progetto passò sotto la supervisione di un uomo conosciuto con il nome Tyranus. Dopo una serie di test, Tyranus scelse il noto Cacciatore di taglie Mandaloriano Jango Fett come modello base da cui estrarre un campione genetico. Quando i Kaminoani suggerirono di usare un donatore sensibile alla Forza, Tyranus declinò l'idea in fretta. Prima di iniziare il progetto di gestazione, i Kaminoani lavorarono sul DNA di Fett, scegliendo geni comportamentali e adattando qualità come la lealtà, l'indipendenza, e la disciplina. Questo rese possibile la creazione di soldati obbedienti e più affidabili di quelli non trattati. Solo un piccolo gruppo formato da un centinaio di cloni non passò sotto il processo, e vennero assegnati al gruppo degli Advanced Recon Commando.

La prima esplorazione del DNA di Fett portò alla creazione di 12 cloni prototipo, dei quali solo sei superarono il processo di gestazione. I cloni, che avrebbero servito nel gruppo degli ARC-Troopers di classe Null, erano il risultato di un processo avanzato effettuato al genoma di Fett. L'esperimento fu comunque dichiarato fallimentare dai Kaminoani, e cloni di questo tipo non vennero più prodotti. I sei cloni ancora vivi furono interdetti dalle operazioni nel campo a causa della loro indipendenza estrema e del possibile comportamento imprevedibile. Rimasero affiliati solamente al loro sergente istruttore, Kal Skirata.

Addestramento[modifica | modifica sorgente]

« ... troverete che sono infinitamente superiori ai Droidi ... . »
(Lama Su a Obi-Wan Kenobi)

Fett si occupava di un solo clone suo figlio invece degli altri cloni si occupavano i Kaminoani. Per rendere i cloni disponibili per la Repubblica il prima possibile, tutti loro passarono attraverso un trattamento genetico per velocizzare il processo di crescita. Ogni clone invecchiava a velocità doppia rispetto a quella di un normale umano. All'età di 10 anni il clone era già pronto fisicamente per combattere. I cloni che non corrispondevano allo standard richiesto dai Kaminoani spesso sparivano misteriosamente intorno alle ore notturne.

Tutti i cloni ricevevano addestramento di base nella tattica militare, come il maneggiamento delle armi, il cecchinaggio e altre caratteristiche. Gli ARC trooper ricevevano nozioni direttamente da Jango Fett, mentre i Commando ricevevano addestramento da un gruppo di ex-mandaloriani e guardie del corpo. Gli ufficiali (sergenti, tenenti, capitani, maggiori, e comandanti) venivano addestrati a condurre efficacemente gli uomini nel nucleo del combattimento. Tutti i cadetti prima di essere "diplomati" soldati dovevano eseguire prove fisiche e tattiche.

Le Guerre dei Cloni[modifica | modifica sorgente]

« I droidi hanno attivato i Generatori di Potenza! »
(Comandante clone a Yoda)

Con il rapimento di Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker, e Padmé Amidala da parte di Dooku e i Separatisti, iniziò il primo conflitto delle Guerre dei Cloni. La grande armata della Repubblica fece il suo debutto su Geonosis. Nella prima ora di battaglia, sotto il comando dei Generali Jedi come Mace Windu e Ki-Adi-Mundi, i cloni distrussero centinaia di migliaia di droidi da battaglia e prevenirono la costruzione di altri conquistando le fonderie del pianeta.192.000 elementi avevano distrutto la gigantesca armata in un periodo di poche ore.

Il successo della Grande Armata segnò l'inizio delle Guerre dei Cloni. Siccome sempre più pianeti decisero di schierarsi al fianco di Dooku, i Cloni vennero spediti in angoli remoti e semisconosciuti della Galassia. La vittoria venne pagata ad un costo altissimo, in quanto durante il periodo della seconda battaglia di Cato Neimoidia quasi un terzo dei 3,2 milioni di cloni era caduto.

Quando la grande armata venne rivelata per la prima volta durante la Battaglia di Geonosis, la Galassia considerava i trooper come qualcosa di simile a droidi; soldati senza faccia, obbedienti alla Repubblica e senza una propria vita. Questa considerazione cambiò con l'aumentare dei morti; in seguito fu permesso ai comandanti cloni di scegliere un nome da affiancare al proprio numero. Questa pratica fu accettata anche dai generali jedi per accrescere il cameratismo tra le truppe.

La Grande Purga Jedi[modifica | modifica sorgente]

« Fulminatelo! »
(Comandante Cody ordina ai suoi soldati di sparare ad Obi-Wan Kenobi)

Con l'avvio dell'Ordine 66, coloro che erano stati i difensori della Galassia vennero visti in breve sotto una nuova luce. Quando l'Imperatore cinse la Galassia al suo volere, furono i Clone trooper ad assicurare che la sua volontà venisse rispettata. Con la decimazione dell'Ordine Jedi e la distruzione del Tempio, i cloni, un tempo leali e fedeli alla Repubblica, diventarono conosciuti come Stormtrooper, i nuovi servitori dell'Impero Galattico. I cloni di Jango Fett che originalmente formavano la Grande Armata diventarono parte dei ranghi del nuovo ordine militare. Durante il regno dell'Impero i cloni originali si dispersero in mezzo alla maggioranza di reclute e cloni ricavati da altri modelli. L'utilizzo dei cloni diminuì drasticamente nel 12 BBY dopo che un gruppo di cloni su Kamino iniziarono una rivolta contro l'Impero Galattico, nota come la Rivolta di Kamino che fu sventata dall'invio dei soldati imperiali guidati da Boba Fett.

Alcuni clone trooper conosciuti[modifica | modifica sorgente]

  • Fives
  • Echo
  • Catup
  • Boil
  • Waxer
  • Jek
  • Rys
  • Rex
  • Cody

Altri tipi di clone trooper[modifica | modifica sorgente]

  • Clone comandante
  • Clone tenente
  • ARCtrooper
  • ARFtrooper
  • Clone pilota
  • Clone cecchino
  • Scout trooper
  • Sandtrooper
  • Pilota di AT-RT
  • Clone paracadutista
  • Clone pilota ARC
  • Mitragliere clone
  • storm trooper
  • Clone d'assalto

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari