Clisimetro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il clisimetro è uno strumento topografico che misura le pendenze di una visuale. Il cerchio verticale graduato permette di leggere direttamente la pendenza.

Esistono modelli con cannochiale distanziometrico e per il calcolo della distanza si utilizza lo stesso sistema della celerimensura però lo strumento non misura l'angolo zenitale, bisogna quindi esprimere sin^2 \varphi in funzione della pendenza \frac {1}{1+P^2} quindi la formula diventa: d=KS\frac {1}{1+P^2}

Per i modelli privi di cannochiale distanziometrico la distanza è data dalla formula: d=\frac{l2-l1}{P2-P1} considerando che le pendenze sono arbitrarie conviene fissare P1 P2 per comodità in P1-P2=0,01.

Esiste anche un clisimetro dotato di cerchio orizzontale chiamato anche clisigoniometro.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ettore Stuani, Erminio Iurcotta; Ugo Genta, Manuale tecnico del geometra e del Perito agrario - Quinta edizione, Milano, Signorelli.
  • Manuale del costruttore civile e del geometra - Quarta edizione, Edizioni Cremonese.
Metrologia Portale Metrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metrologia