Clima degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zone climatiche degli Stati Uniti continentali

Il clima degli Stati Uniti d'America, data la vastità del territorio, presenta una grande varietà.

La zona nordorientale subisce l'afflusso di aria fredda della Corrente del Labrador, ed è caratterizzata da inverni freddi e piogge abbondanti. Qui le maree sono spesso forti.

A sud di Capo Hatteras la Corrente del Golfo fa aumentare le temperature medie, che raggiungono caratteristiche tropicali in Florida.

La zona degli Appalachi ha un clima montano, più umido sul versante est, secco e ventoso a ovest, in direzione delle Grandi Pianure (in questa zona sono comuni le tempeste di vento e i cicloni tropicali).

Le Montagne Rocciose hanno un clima montano.

Le pianure interne sono aride, con temperature estive elevatissime in alcune regioni, quali la celebre Valle della Morte (Death Valley), in cui si raggiungono i 58 °C, ma anche in altri posti come il Nevada, l'Arizona o la California del sud.

Il clima della costa del Pacifico, riscaldata dalla Corrente della California, è mite e piovoso a nord, e diventa più secco e caldo scendendo verso sud, fino al clima semi-desertico al confine con il Messico.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]