Clementinum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Facciata principale del Clementinum.

Il Clementinum (anche Klementinum) è un edificio edificato nel 1556 da Ferdinando I a Praga, nel tentativo di restaurare il Cattolicesimo in Cechia.

Esso ospita la più antica chiesa gesuita di Praga, il Convento di San Clemente, che dà il nome all'intero edificio. Il Clementinum divenne subito rivale del Carolinum, sede della più importante università di Praga. In seguito, fu costruita, nel 1601, la Chiesa di San Salvatore. Espulsi nel 1618, i Gesuiti tornarono nel 1620. Nel 1622 le due università vennero fuse e i Gesuiti ebbero il manopolio dell'educazione superiore.

Convinti che due terzi della popolazione fossero segretamente eretici, essi bruciarono migliaia di libri in lingua ceca. Tra il 1653 e il 1723 il Clementinum si ampliò verso est. Per permettere tutto ciò furono abbattuti trenta edifici tra case e chiese. Il Clementinum divenne la biblioteca dell'università; dal 1752 ospita l'osservatorio meteorologico di Praga Clementinum, attualmente vi è anche la sede della biblioteca nazionale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]