Claudio Guglielmoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio Guglielmoni
Claudio Guglielmoni.JPG
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Altezza 171 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
Audace SME Audace SME
Inter Inter
Squadre di club1
1956-1958 Audace SME Audace SME  ? (?)
1958-1961 Inter Inter 1 (0)
1961-1962 Catanzaro Catanzaro 23 (3)
1962-1964 Cesena Cesena 42 (2)
1964-1969 Pisa Pisa 148 (13)
1969-1971 Modena Modena 51 (2)
1971-1972 Massese Massese 18 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Claudio Guglielmoni (Verona, 18 gennaio 1940) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1958, a 18 anni, passa dall'Audace San Michele all'Inter insieme a Mario Corso e Mario Da Pozzo.[1] non riuscendo ad emergere in nerazzurro, scendendo in campo in una sola occasione in campionato in tre stagioni, nella sfida contro la Juventus del 10 giugno 1961 persa per 9 a 1 in cui l'Inter per protesta schierò la formazione giovanile.[2]

A fine stagione passa al Catanzaro in Serie B disputando da titolare l'annata 1961-1962, quindi scende ulteriormente di categoria militando in Serie C con Cesena e Pisa. In Toscana centra alla prima stagione la promozione fra i cadetti ed è protagonista della cavalcata che in cinque anni porta i nerazzurri a compiere il doppio salto fino alla Serie A, conquistata al termine della stagione 1967-1968.

Disputa a Pisa la stagione in massima serie (24 presenze ed una rete nella vittoria esterna sul Lanerossi Vicenza)[3] chiusa al penultimo posto, quindi passa al Modena per disputare due stagioni in Serie B. Chiude l'attività ad alto livello col campionato di Serie C 1971-1972 disputato con la maglia della Massese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 25 presenze ed una rete in Serie A e 164 presenze e 11 reti in Serie B.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Compleanno Inter per Corso mitico «piede sinistro di Dio» archiviostorico.gazzetta.it
  2. ^ Juventus-Inter 9-1: la partita fantasma storiedicalcio.altervista.org
  3. ^ Italy 1968-1969 Rsssf.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]