Claudio Foscarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio Foscarini
Foscarini Atalanta.png
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Cittadella Cittadella
Ritirato 1991 - giocatore
Carriera
Giovanili
Montebelluna Montebelluna
Squadre di club1
1975-1980 Montebelluna Montebelluna 79 (4)
1979-1981 Treviso Treviso 60 (5)
1981-1984 Atalanta Atalanta 60 (1)
1984 Campania Campania 25 (0)
1984-1986 Piacenza Piacenza 60 (3)
1986-1991 Virescit Boccaleone Virescit Boccaleone 145 (6)
Carriera da allenatore
1991-1993 Virescit Bergamo Virescit Bergamo Giovanili
1993-1994 600px Rosso e Blu.png Stezzanese
1994-1995 600px Verde.png Verdello
1995-1997 Alzano Virescit Alzano Virescit Giovanili
1997-2001 Alzano Virescit Alzano Virescit
2001-2002 Rimini Rimini
2003-2005 Cittadella Cittadella Giovanili
2005- Cittadella Cittadella
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2012

Claudio Foscarini (Riese Pio X, 19 novembre 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico del Cittadella.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Foscarini ai tempi dell'Atalanta.

Cresce nel Montebelluna, con cui esordisce in prima squadra e disputa cinque stagioni in Serie D.

Nell'ottobre 1979 viene acquistato dal Treviso in Serie C.

Dal 1981 al 1984 gioca per l'Atalanta in Serie C1 e in Serie B, collezionando 60 presenze ed una rete.

Durante il mercato invernale della stagione 1983-1984 viene ceduto al Campania.

Del 1984 al 1986 gioca al Piacenza dove vince la Coppa Anglo-Italiana nel 1986, segnando 3 reti in 60 partite di campionato.[1][2]

Nel 1986 viene ceduto alla Virescit Boccaleone,[3] squadra con la quale milita per cinque stagioni (145 presenze tra Serie C1 e Serie C2) e conclude la carriera nel 1991 per intraprendere la carriera da allenatore.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Foscarini ai tempi del Piacenza.

Dal 1991 al 1993 allena le giovanili del Virescit Bergamo. Nella stagione 1993-1994 allena la Stezzanese in Eccellenza per passare poi nella stagione 1994-1995 al Verdello sempre in Eccellenza. Nel 1995 torna al settore giovanile del Alzano Virescit dove nel 1997 viene promosso allenatore della prima squadra. Con i lombardi comincia un sodalizio (che terminerà nel 2001) che lo vedrà vincere una Coppa Italia Serie C nel 1997-1998 e ottenere una storica promozione in Serie B nel 1998-1999.

Nel 2001-2002 allena il Rimini in Serie C2 dove perde i play-off contro la Sambenedettese. Dal 2003 al 2005 torna a fare l'allenatore delle giovanili ma questa volta del Cittadella. Nella stagione 2005-2006 viene promosso alla guida della prima squadra e nella stagione 2007-2008 ottiene la sua seconda promozione in Serie B ai danni della Cremonese.

Nella stagione di Serie B 2009-2010 guida il Cittadella fino alla semifinale dei play-off persa poi contro il Brescia: si tratta del risultato più importante mai ottenuto da questa squadra. Il 15 giugno 2010 prolunga il suo contratto fino al termine della stagione 2010-2011[4], il 17 giugno 2011 rinnova nuovamente fino al termine della stagione.[5] Sarà così la sua settima stagione consecutiva alla guida del Cittadella tra Serie B e Serie C1. Il 19 giugno 2012 per l'ottava volta consecutiva rinnova il contratto con il Cittadella, per un totale di 10 stagioni sulla panchina della squadra veneta[6].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Atalanta: 1981-1982
Atalanta: 1983-1984
Piacenza: 1986

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Alzano Virescit: 1997-1998
Alzano Virescit: 1998-1999
Cittadella: 2007-2008

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1998-1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rosa del Piacenza 1984-1985 storiapiacenza1919.it
  2. ^ Rosa del Piacenza 1985-1986 storiapiacenza1919.it
  3. ^ Rosa del Piacenza 1986-1987 storiapiacenza1919.it
  4. ^ Cittadella, Foscarini rinnova per un altro anno Tuttob.com
  5. ^ Foscarini rinnova con il Cittadella ascittadella.it
  6. ^ Claudio Foscarini, il Ferguson del calcio italiano Retestadio.it

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]