Claudina di Monaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudina di Monaco
Claudina grimaldi2.jpg
Signora di Monaco
Stemma
In carica luglio 1457 - 16 marzo 1458
Predecessore Catalano di Monaco
Successore Lamberto di Monaco
Nome completo Claudina Grimaldi
Nascita Monaco, 1451
Morte Monaco, 19 novembre 1515
Sepoltura Cattedrale dell'Immacolata Concezione (Monaco)
Casa reale Grimaldi di Monaco
Dinastia Grimaldi di Monaco
Padre Catalano di Monaco
Madre Bianca del Carretto
Coniuge Lamberto Grimaldi
Figli Giovanni, Agostino,
Francesca, Luciano

Claudina di Monaco (Monaco, 1451Monaco, 19 novembre 1515) Figlia unica di Catalano Grimaldi, signore di Monaco (1454-1457) e di Bianca del Carretto, dei marchesi del Finale, regnò per otto mesi (luglio 1457-16 marzo 1458) con la reggenza dell'ava Pomelina Fregoso, vedova di Giovanni I, pronipote di Ranieri I.[1]

.

Claudina di Monaco
Cripta dei principi,
nel Duomo di Monaco
(vi sono sepolti Claudina e marito)

Suo padre aveva deciso per testamento che la piccola Claudina sposasse (avverrà nel 1465) il trentenne cugino Lamberto Grimaldi del ramo di Antibes, signore di Ventimiglia (1463-1469). La coppia ebbe ben quattordici figli e l'attuale dinastia regnante di Monaco discende da loro: si ricordano Giovanni II (1494-1505), Luciano I (1505-1523) e Agostino, vescovo di Grasse e reggente (1523-1532 per il nipote Onorato I. Nella storia di Monaco si verificò altre due volte che la successione passasse per la linea femminile: con Luisa Ippolita I, unica principessa sovrana (1731) e Carlotta Grimaldi, erede di Luigi II, che rinunciò a favore del figlio Ranieri III (1949).[2]

Claudina fu dunque una delle due donne che regnarono a Monaco: ebbe solo il titolo signorile, in quanto sarà Onorato II (1612-1662) ad essere nominato primo principe, nel 1612, dalla reggente di Francia Maria de' Medici.

Il 16 marzo 1458, secondo il volere dell'energica nonna Pomelina, la giovanissima sovrana abdicò in favore di suo marito Lamberto I al quale succederanno i figli Giovanni II e Luciano I.[3]

La dama visse, fino al 1515, per 64 anni - età ragguardevole per quei tempi - dedicandosi soprattutto alla vita familiare e assistendo impotente ai tragici eventi della dinastia, tra cui quello gravissimo dell'assassinio di Giovanni II da parte del fratello Luciano I, al fine di accedere al trono. Vedova dal marzo del 1494, dei tanti figli che ebbe solo quattro erano in vita.[4]

I principi di Monaco sono sepolti nella cattedrale dell'Immacolata Concezione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lingua, p.32
  2. ^ Mourou, p.49
  3. ^ Mourou, p.51
  4. ^ Mourou, p.53

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • F. de Bernardy, Princes of Monaco: the remarkable history of the Grimaldi family, ed. Barker, 1961.
  • P. Lingua, I Grimaldi di Monaco, Novara 1986.
  • M.Y. Mourou, Princesses de Monaco, Monaco 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signora di Monaco Successore Blason Monaco.svg
Catalano luglio 1457-16 marzo1458 Lamberto
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie