Claudie Haigneré

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudie Haigneré

Claudie Haigneré (nata André-Deshays; Le Creusot, 13 maggio 1957) è una politica e astronauta francese.

È sposata con l’astronauta francese Jean-Pierre Haigneré, è una reumatologa con un dottorato in scienze.

Nel 1996 è stata nella stazione spaziale russa Mir, è partita con la missione Sojuz TM-24 il 17 agosto ed è rientrata con la Sojuz TM-23 il 2 settembre. Nel 2001 è stata nella Stazione Spaziale Internazionale, è partita con la missione Sojuz TM-33 il 21 ottobre ed è rientrata con la Sojuz TM-32 il 31.

Si è ritirata come astronauta il 18 giugno 2002 quando è diventata ministro per la ricerca e le nuove tecnologie nel secondo governo di Jean-Pierre Raffarin. È rimasta in carica fino al 30 marzo 2004; è stata inoltre ministro per gli affari europei nel terzo governo di Raffarin dal 30 marzo 2004 al 31 maggio 2005.

Il 16 aprile 2009 è succeduta a François d'Aubert nella presidenza della Cité des sciences et de l'industrie di Parigi.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze francesi[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore
— 31 dicembre 2001
Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore
— 2007
Cavaliere dell'Ordine nazionale al merito - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine nazionale al merito

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Ordine dell'Amicizia tra i popoli (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia tra i popoli (Russia)
— 23 luglio 1993
Ordine dell'Amicizia (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia (Russia)
— 23 agosto 2000
Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia)
«Per l'eccezionale contributo allo sviluppo della cooperazione internazionale in materia di volo spaziale»
— 12 aprile 2011

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73964439 LCCN: n97021329