Claude Goudimel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claude Goudimel

Claude Goudimel (Besançon, 1514Lione, 31 agosto 1572) è stato un compositore, editore, teorico della musica rinascimentale francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Claude Goudimel nacque a Besançon. Non si conoscono molti dettagli della sua vita prima del 1549 in cui è documentato a Parigi, dove fino al 1555 studiò all'Università. Nel 1549 pubblica la sua prima raccolta di canzoni. Risale a quegli anni la collaborazione con lo stampatore Nicolas Du Chemin, di cui divenne socio dal 1555.

Si trasferì dapprima a Metz nel 1557, convertendosi al Protestantesimo e appoggiò la causa degli Ugonotti; quindi a causa della ostilità religiosa fu costretto a spostarsi prima a Besançon e poi a Lione. Qui fu ucciso nella notte tra il 28 e 31 Agosto del 1572 (comunemente detta Notte di San Bartolomeo).

Musica e Influenza[modifica | modifica wikitesto]

Goudimel è ricordato soprattutto per l'armonizzazione a quattro parti dei salmi del Salterio Ginevrino, nella versione francese di Clément Marot, In una delle edizioni delle sue opere, a differenza di quanto era in uso all'epoca, mette la melodia nella voce più alta, dando inizio al metodo ancora oggi più largamente usato nella composizione degli inni. Altre opere sono tre Messe, un Magnificat, alcuni Mottetti, chansons, quasi tutte composte prima della sua conversione al protestantesimo, e salmi[1]. Il suo stile tende all'omofonia, con un sapiente uso di ritmi sincopati intervallanti le varie parti del pezzo. È oggetto di studio tra i musicologi se la sua opera abbia o meno influenzato Giovanni Pierluigi da Palestrina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956,pag.265

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M.Brenet, Claude Goudimel, 1898

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 90633859 LCCN: n83013652