Classe Tang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Tang
USS Gudgeon
USS Gudgeon
Descrizione generale
Flag of the United States.svg Naval Ensign of Italy.svg Flag of Turkey.svg
Tipo sommergibile
Classe Tang
Caratteristiche generali
Dislocamento in superficie 2050 t
in immersione 2700
Lunghezza 87,4 m
Larghezza 8,3 m
Profondità operativa 213 m
Propulsione 3 motori diesel Fairbanks-Morse 38-D8-1/8-10 per un totale di circa 5.600 CV, due motori elettrici Westinghouse, due eliche
Velocità in superficie 15,5 nodi
in immersione 18,3 nodi
Equipaggio 8 ufficiali
75 sottufficiali e comuni
Equipaggiamento
Sensori di bordo Sonar a scafo EDO BQR-2B e BQS-4 a media frequenza passivo
sonar prodiero Sperry-Raytheon BQG-4 passivo
Radar navigazione Fairchild BPS-12
sistema ESM WLR-1
sistema di direzionamento per siluri Mk 106
Armamento
Armamento siluri:8 tubi lanciasiluri da 533mm
(6 anteriori + 2 posteriori)
Note
prime unità GUPPY costruite nel dopoguerra

[senza fonte]

voci di sommergibili presenti su Wikipedia

I sommergibili americani della classe Tang, costruiti dopo la seconda guerra mondiale, furono i primi ad essere costruiti già aggiornati agli standard chiamati GUPPY (Greater Underwater Propulsion Power Program) e basati sulle invenzioni tedesche della parte finale del conflitto. Tali standard furono implementati anche su sommergibili costruiti in anni precedenti come quelli delle classi Gato Balao e Tench. Tra sommergibili denominati GUPPY queste furono le prime unità costruite dopo il secondo conflitto mondiale. La classe era costituita da sei unità: Tang, Trigger, Wahoo, Trout, Gudgeon, Harder.

Viste le caratteristiche, con la velocità in immersione superiore a quella in emersione si può già parlare di sottomarini più che di sommergibili. I battelli montavano dei motori diesel elettrici General Motors ad alta velocità che però diedero dei problemi tanto che furono sostituiti con 3 motori diesel a cilindri contrapposti di media velocità di derivazione aeronautica di dimensioni maggiori. Per potere essere installate le prime quattro unità vennero sottoposte a dei lavori per essere allungate, mentre le ultime due, Gudgeon e Harder furono costruite più lunghe. Tang, Wahoo, Gudgeon e Harder furono sottoposti a ulteriori lavori di allungamento per permettere l'installazione di un nuovo tipo di sonar passivo.

Dopo essere stati dismessi dalla US Navy quattro dei sei battelli della classe furono ceduti due ciascuno, all'inizio degli anni settanta, nell'ambito del Mutual Defense Assistance Program a Italia e Turchia. All'Italia andarono i sommergibili USS Trigger e USS Harder, mentre i sommergibili Tang e Gudgeon, ceduti alla Turchia, rimasero in servizio fino al 2004

Unità italiane[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Classe Livio Piomarta.

La Marina Militare ricevette i sommergibili USS Trigger e USS Harder che ribattezzati rispettivamente Piomarta e Romei prestarono servizio fino alla seconda metà degli anni ottanta, costituendo la Classe Piomarta.

Questi furono gli ultimi sommergibili di fabbricazione americana a prestare servizio nella MMI. Le loro caratteristiche generali, quando entrarono a far parte della marina italiana ne facevano delle unità ancora efficaci, nonostante le dimensioni, essendo sommergibili di tipo oceanico, ne rendevano problematico l'impiego in un teatro come il Mediterraneo; di conseguenza, analogamente a quanto era stato fatto coi precedenti battelli ex-USA, essi vennero utilizzati prevalentemente per l'addestramento della componente subacquea nazionale e delle navi di superficie specializzate nella lotta antisomergibile.

Il sommergibile USS Tang SS 563 unità capoclasse
Il sommergibile Trigger nel 1971 durante i test del siluro Mark 48


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]