Classe Soldato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Soldato
L'Alpino
L'Alpino
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tipo cacciatorpediniere
Numero unità 11
Proprietà Regia Marina
Cantiere Ansaldo - Genova
Impostata 1905
Varata 1906
Completata 1907
Radiata tra il 1923 e il 1930
Caratteristiche generali
Dislocamento 395 t (normale), 415 t (pieno carico)
Lunghezza 65 m
Larghezza 6,1 m
Pescaggio 2,1 m
Propulsione 3 caldaie, 2 motrici alternative, 2 eliche; potenza: 5.000 SHP
Velocità 28.5 nodi
Autonomia 1500 mn a 12 nodi; combustibile: inizialmente 95 t di carbone, poi 65 tonn. di nafta
Equipaggio 56
Armamento
Artiglieria 4 cannoni da 76/40 mm.
Siluri 3 tubi lanciasiluri da 450 mm.

dati da marina.difesa.it

voci di classi di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

La classe Soldati è stata una classe di cacciatorpediniere della Regia Marina composta da 11 unità che ha operato durante la prima guerra mondiale.

Storia e progetto[modifica | modifica wikitesto]

Furono derivate dalla classe Nembo delle quali conservavano la manovrabilità[1]. La propulsione inizialmente era assicurata da caldaie a carbone, ma una modifica successiva all'impianto propulsivo fece passare alla nafta come combustibile[1]. Una delle unità, l'Ascaro, era stata costruita per la marina imperiale cinese ma acquisita dalla Regia Marina nel 1912[2].

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

La classe partecipò alla guerra italo turca, e in particolare il Garibaldino e il gemello Artigliere facenti parte di una forza navale comandata dall'allora capitano di vascello Osvaldo Paladini sconfissero una flottiglia turca nella battaglia di Kunfida il 7 gennaio 1912; il bollettino di guerra dell'epoca recitava: " Incrociatore Piemonte, cacciatorpediniere Garibaldino e Artigliere incontrarono sette cannoniere turche ed uno yacht armato. Malgrado valide artiglierie turche nostre navi annientarono cannoniere, catturarono yacht e presero parte dei cannoni nemici, bandiere e trofei di guerra"

Successivamente partecipò alla prima guerra mondiale con la perdita del solo Garibaldino affondato il 16 luglio 1918[3] per collisione notturna col cacciatorpediniere inglese HMS Cygnet (della Classe "D" detta anche "The 30 Knotters" con due fumaioli) al largo di Villefranche[4][5]. Le unità furono riclassificate torpediniere nel 1921 e l'ultima, il Fuciliere, venne radiata nel 1932[6].

Unità[modifica | modifica wikitesto]

La classe era composta da undici unità:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bersagliere, Marina Militare. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  2. ^ Ascaro, Marina Militare. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  3. ^ http://www.marina.difesa.it/storia/almanacco/parte05/Navi0505-07.asp [collegamento interrotto]
  4. ^ http://www.stile.coventry.ac.uk/cbs/staff/beech/ahnavy/1918.htm
  5. ^ (EN) Major Warships Sunk in World War 1 1918, worldwar1.co.uk. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  6. ^ Fuciliere, Marina Militare. URL consultato il 5 ottobre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina