Classe Round Table

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Classe Sir Tristan)
Classe Round Table
La RFA Sir Galahad nel 1982
La RFA Sir Galahad nel 1982
Descrizione generale
British-Royal-Fleet-Auxiliary-Ensign.svg
Tipo nave da sbarco
Numero unità 8, in due sottoclassi
Caratteristiche generali
Dislocamento 5.765 a pieno carico
Lunghezza 126 m
Larghezza 18 m
Pescaggio 4 m
Propulsione 2 motori diesel Mirrlees National ALSSDM10; potenza: 9,400 bhp (7,010 kW)
Velocità 18 nodi
Autonomia 9.200 mn a 15 nodi (17.000 km a 28 km/h)
Equipaggio 68
Passeggeri fino a 534 passeggeri
Armamento
Armamento Due cannoni da 40 mm antiaerei Bofors.
Mezzi aerei Fino a 20 elicotteri Wessex (1973)

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Round Table è stata una serie di navi logistiche, denominate (LSL - Landing Ship Logistic, navi da sbarco logistiche), usate principalmente dalla marina britannica, nella Royal Fleet Auxiliary; una di esse è stata venduta alla Marinha do Brasil mentre una versione modificata è stata costruita per la Royal Australian Navy.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Le navi vennero progettate per ospitare truppe e materiali da sbarcare con mezzi da sbarco di tipo Landing Craft Infantry o con gli elicotteri che possono appontare sul suo ponte di volo, due in contemporanea.

Unità[modifica | modifica wikitesto]

Nome Pennant Number Costruttore Impostata Varata Immessa in servizio Destino
Progetto originale
Sir Bedivere L3004 Hawthorn Leslie, Hebburn 28 ottobre 1965 20 luglio 1966 18 maggio 1967 venduta alla marina militare brasiliana come Almirante Saboia, 2008
Sir Galahad (I) L3005 Alexander Stephen and Sons, Govan 22 febbraio 1965 19 aprile 1966 17 dicembre 1966 Affondata da un attacco aereo, 21 giugno 1982
Sir Geraint L3027 Alexander Stephen and Sons, Govan 21 febbraio 1965 26 gennaio 1967 12 luglio 1967 Demolita a Gadani, 2005
Sir Lancelot L3029 Fairfields, Govan marzo 1962 25 giugno 1963 16 gennaio 1964 Venduta ed immessa nel servizio mercantile, 1989
Sir Percivale L3036 Swan Hunter, Wallsend 27 luglio 1966 4 ottobre 1967 23 marzo 1968 Demolita a Liverpool, 2010
Sir Tristram L3505 Hawthorn Leslie, Hebburn 14 marzo 1966 12 dicembre 1966 14 settembre 1967 Ancorata nell'isola di Portland come nave statica da addestramento
Progetto modificato
Tobruk L 50 Carrington Slipways, Tomago 7 febbraio 1978 1 marzo 1980 23 aprile 1981 In servizio attivo
Sir Galahad (II) L3005 Swan Hunter, Wallsend 12 maggio 1985 13 dicembre 1986 25 novembre 1987 Venduta alla marina militare brasiliana come Garcia D'Avila, 2007

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Le navi in servizio nel 1982 vennero estesamente impiegate durante la guerra delle Falkland dalle forze britanniche nel loro sforzo della riconquista delle isole. L'8 giugno le RFA Sir Galahad e Sir Tristram, due navi della classe, vennero colpite da due voli di A4B Skyhawk[1] del Grupo 5.; degli iniziali 6 aerei decollati uno tornò indietro per problemi di rifornimento, ma dei 5 rimasti, tre attaccarono la Sir Galahad, colpita da uno solo degli attaccanti con tre bombe da 500kg, mentre gli altri due colpirono la Sir Tristram; oltre ai 50 morti a bordo[2], vennero distrutti quasi tutti gli elicotteri Chinook da trasporto. La Sir Galahad, ormai inservibile, venne silurata ed affondata dal sottomarino HMS Onyx, un diesel-elettrico della classe Oberon, ed è oggi riconosciuta come cimitero di guerra, mentre la Sir Tristram, sebbene gravemente danneggiata, venne trasportata in Gran Bretagna e ricostruita, e servì anche nella prima guerra del golfo.

Della Sir Galahad venne fatta una nuova versione, leggermente modificata, che venne immessa in servizio con lo stesso pennant number e poi venduta alla marina brasiliana. Un altro esemplare della versione modificata venne acquistato dalla marina australiana per le proprie esigenze e denominato Tobruk in ricordo della battaglia di Tobruk sostenuta dalle truppe australiane della 6ª divisione durante la campagna del Nordafrica della seconda guerra mondiale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Task Force Falklands: Goose Green in National Army Museum.
  2. ^ Casualty Lists of the Royal Navy, 1980-89

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]