Classe Ivan Rogov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox nave}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Dal 1976, la Marina sovietica si è dotata di una componente d'altura anfibia, che le mancava. Questo si verificò con le Ivan Rogov, grandi navi del tipo LSD, navi da sbarco con bacino. Esse non hanno una rampa prodiera, sono troppo grandi per spiaggarsi e piuttosto sono state progettate con un bacino allagabile, per ospitare veicoli da sbarco, per lo più hovercraft. Un ponte di volo poppiero consente anche operazioni di elisbarco, con un grande hangar a 2 porte per diversi elicotteri Kamov Ka-25 o 27. La grande sovrastruttura centrale consente di ospitare ampi locali per l'equipaggio, centri di comando, elettronica e un battaglione rinforzato da 550 uomini.

L'armamento, molto complesso e potente, è di dato da un cannone binato prodiero calibro 76/59mm, 2 lanciamissili SA-N 4 Gecko con 18 missili l'uno contraerei. 2 coppie di CIWS ADG-630 sono sui lati della sovrastruttura.

Per sostenere lo sbarco anfibio è possibile usare un lanciarazzi da 122mm a 40 canne, praticamente un BM-21 navale, ma con 2 sezioni da 20 razzi dotate di dispositivi di ricarica. Esso è sistemato direttamente davanti all'alta e massiccia plancia comando, inserita nel blocco sovrastrutture le cui pareti laterali il prolungamento dello scafo. Esiste un alto albero centrale, per sistemi elettronici. A poppa oltre all'hangar e al ponte esiste una centrale di controllo del volo per gli elicotteri, con una sorta di 'torre di controllo' vetrata, simile a quelle degli aeroporti, caratteristica esclusiva di questa classe.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lista di nomi in codice NATO per navi sovietiche