Classe Fuji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Classe Fuji
La corazzata Fuji
La corazzata Fuji
Descrizione generale
Naval Ensign of Japan.svg
Tipo corazzata pre-dreadnought
Classe Classe Fuji
Ordinata 1893
Caratteristiche generali
Dislocamento 12518
Lunghezza linea di galleggiamento 118,8 m; globale 125,5 m m
Larghezza Fuji: 22,2 m
Yashima: 22,4 m
Pescaggio Fuji: 8 m
Yashima: 8,07 m
Propulsione Caldaie verticali alternative a tripla espansione (10 per la Fuji, 14 per la Yashima), 2 assi elica; 14.000 CV; carbone 700/1200 t
Velocità 18 nodi  (33,3 km/h)
Equipaggio 637
Armamento
Armamento Alla costruzione
  • 4 pezzi da 12"/40 (305mm) Elswick G su torri binate;
  • 10 pezzi da 6"/40 (152mm) a tiro rapido su affusti singoli;
  • 20 pezzi da 3"/40 (76,2 mm) Elswick su affusti singoli (proiettile da 12 libbre)
  • 4 pezzi da 2,5pdr su affusti singoli;
  • 5 tubi lanciasiluri da 18" (450mm)
Corazzatura Cintura: 356-457mm; Barbetta: 229-356mm; casematte: 51-152mm; Ponte: 64mm; Torre di comando: 356mm

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Fuji (富士?) fu una classe di corazzate pre-dreadnought della Marina Imperiale Giapponese della fine della fine del XIX secolo. Il nome è in omaggio al monte Monte Fuji. Furono costruite due navi di questa classe, la Fuji e la Yashima

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

Questa classe fu la prima di navi da battaglia moderne costruita appositamente per la Marina Imperiale Giapponese, vennero ordinate con il programma di costruzione del 1893 per contrastare le due moderne navi da guerra di costruzione tedesca di cui disponeva l'impero cinese.

Il progetto di costruzione fu dell'ingegnere G. C. Macrow, fu una variante di quello della classe britannica Royal Sovereign. Installando cannoni di calibro inferiore, ma più potenti e numerosi, sfruttò il peso risparmiato per aumentare la corazzatura delle torrette. Quattro dei cannoni secondari erano installati in casematte a mezzanave, i rimanenti erano in barbetta sul ponte superiore.

La propulsione era fornita da caldaie a tripla espansione verticale (10 per la Fuji e 14 per la Yashima, per una potenza complessiva di 14.000 CV e un'autonomia di 4.000 mn alla velocità di 10 nodi. La chiglia della Yashima era stata tagliata a poppa in prossimità del timone, questo le conferiva un raggio virata inferiore a quello della Fuij, ma sottoponeva a uno stress maggiore il suo scafo.grazie alla riduzione dello scafo

Nel 1901 furono equipaggiate con cannoni più potenti, 16 cannoni da 3"/40 furono rimossi e sostituiti con più potenti cannoni da 12 libbre.

Entrambe le navi parteciparono alla guerra russo giapponese. La Fuji sparò l'ultimo proiettile della battaglia di Tsushima (27 maggio 1905) dando il colpo di grazia alla Borodino. Il 5 maggio 1904 la Yashima urtò una mina navale al largo di Port Arthur, nonostante fosse stata presa a rimorchio per trainarla al sicuro, si capovolse e affondò.

Nel 1910 la Fuij venne aggiornata installando nuove caldaie e sostituendo i suoi cannoni principali vennero sostituiti con pezzi da 30 cm/45 (305mm) Armstrong di fabbricazione giapponese. Nonostante ciò venne declassata a nave da battaglia costiera.

Nel 1922 secondo i termini del trattato navale di Washington la Fuji venne disarmata e immobilizzata. Destinata a compiti di addestramento sopravvisse fino al 1948 quando fu demolita.

Il modello in scala della Yashima, commissionato dal produttore per dimostrare l'aspetto che avrebbe avuto la nave è ancora esistente, in mostra alla Royal Hospital School Hollbrok nel Suffolk. Sulla placca è riportato

(EN)
« Japanese Armourclad "Yashima" 19 3/4 knots speed, built by Sir W.G. Armstrong Whitworth & Co Ld. Elswick Shipyard 1897 Newcastle on Tyne. Designed by Sir Philip Watts, KCB, FRS etc. »
(IT)
« Corazzata giapponese Yashima velocità di 19 3/4 nodi, costruita da sir W. G. Armostrong Witworth & Co Ld. Cantiere di Elswick 1897 Newcastle on Tyne. Progettata da sir Philip Watts, KCB, FRS, etc. »

Navi[modifica | modifica sorgente]

Ci furono due navi di questa classe:

Nome Cantiere Impostata Varata Completata Fato finale
Fuji Thames Iron Works, Poplar 1 agosto 1894 31 marzo 1896 17 agosto 1897 Smantellata 1948
Yashima Armstrong, Whitworth, Elswick 28 dicembre 1894 28 febbraio 1896 9 settembre 1897 Affondata, 15 maggio 1904

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Roger Chesneau, Eugene M. Kolesnik (a cura di). Conway's All the World Fighting's Ships 1860-1905. Londra, Conway Maritime Press Ltd, 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina