Classe Don

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Don
Fyodor Vidyaev
Fyodor Vidyaev
Descrizione generale
Naval Jack of the Soviet Union.svg
Tipo nave appoggio per sottomarini
Classe Don
Proprietario/a URSS, Indonesia
Cantiere Nikolayev
Entrata in servizio 1958
Caratteristiche generali
Dislocamento 6.730
Stazza lorda 9.000 tsl
Lunghezza 140 m
Larghezza 17,7 m
Altezza 6,4 m
Propulsione 4 motori diesel, con una potenza di 8.000 hp
Velocità 17 nodi
Autonomia 21.000 a 10 nodi
Equipaggio 450 circa
Equipaggiamento
Sensori di bordo *radar: uno o due radar di navigazione Don-2, 2 radar Hawk Screech per il controllo del fuoco, un radar Slim Net da ricerca aerea, un radar Sun Visor-B per il controllo del fuoco.
  • EW: 2 sistemi Watch Dog
  • Comunicazione: sistema Vee Cone
Armamento
Armamento 4 cannoni singoli da 100 mm cal. 56, 4 impianti binati da 57 mm cal. 70
Mezzi aerei una piazzola per elicottero su alcuni esemplari
Note
Tra le single unità ci sono forti differenze. Le caratteristiche riportate in tabella sono quelle generali.

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Le unità appartenenti alla classe Don (progetto 310 Batur secondo la classificazione russa) erano navi appoggio per sottomarini utilizzate dalla marina sovietica a partire dal 1958. La classificazione utilizzata era PB.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

Le Don furono le prime navi sovietiche di questo tipo a poter essere paragonate, come dotazioni, alle rispettive controparti occidentali. Tra le varie unità vi erano differenze notevoli.

  • Piazzola per elicottero: prevista solo sulle ultime due unità (Magdanskiy Komsomolets e Viktor Kotel Nikov).
  • Armamento: l’introduzione della piazzola per elicottero aveva imposto la diminuzione dell’armamento imbarcato. In dettaglio, la Magdanskiy Komsomolets era priva dei cannoni da 100 mm, mentre la Viktor Kotel Nikov ne aveva solo due. Inoltre, la Fyodor Vidyaev aveva quattro ulteriori impianti antiaerei binati da 25 mm cal. 60.
  • Impiantistica: le prime due unità (Dmitriy Galkin e Fyodor Vidyaev) erano sprovviste del radar Hawk Screech. Inoltre, la Magdanskiy Komsomolets non aveva il radar Sun Visor-B, mentre la Viktor Kotel Nikov aveva due antenne per comunicazioni Big Ball invece del sistema Vee Cone.

Il servizio[modifica | modifica sorgente]

Le Don furono costruite presso il cantiere navale di Nikolayev, ed entrarono in servizio tra il 1958 ed il 1961. Complessivamente, ne furono costruite sette. Sei entrarono in servizio con la VMF sovietica.

  • Dmitriy Galkin
  • Fyodor Vidyaev
  • Kamchatskiy Komsomolets
  • Magomed Gadzhiev
  • Magdanskiy Komsomolets
  • Viktor Kotel Nikov

Un’ulteriore nave fu invece trasferita all’Indonesia nel 1962.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lista di nomi in codice NATO per navi sovietiche

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

La classe Don su The Naval Institute Guide of the Soviet Navy