Classe Dardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Classe Dardo (cacciatorpediniere))
Classe Dardo
Classe Kountouriotis
Il cacciatorpediniere Freccia
Il cacciatorpediniere Freccia
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg Naval Ensign of Greece (1863-1924 and 1935-1970).svg
Tipo cacciatorpediniere
Numero unità 8
In servizio con Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regia Marina
Naval Ensign of Greece (1863-1924 and 1935-1970).svg Vasilikón Naftikón
Entrata in servizio 1930
Caratteristiche generali
Dislocamento a pieno carico 2.116 t
Lunghezza 96,15 m
Larghezza 9,75 m
Pescaggio 3,15 m
Propulsione 3 caldaie
2 gruppi di turbine a vapore
2 eliche
Potenza: 44000 hp
Velocità 38 nodi
Autonomia 4600 miglia a 12 nodi
Equipaggio 185
Armamento
Armamento artiglieria alla costruzione:

siluri:

[senza fonte]

voci di classi di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

Con la classe Dardo (1930-32), costituita da quattro unità la Regia Marina immise in servizio un nuovo e veloce cacciatorpediniere, dotato di un dislocamento di circa 1.500 tonnellate, un armamento compatto costituito da quattro cannoni da Ansaldo 120/50 Mod. 1926 in due impianti binati e 2 lanciasiluri tripli.
Queste navi avevano un fumaiolo unico, massiccio, caratteristica delle navi italiane dell'epoca ed erano molto veloci, ma poco armate in termini di siluri.

Furono essenzialmente una versione ingrandita della precedente Classe Turbine. Quattro navi di questa classe furono costruite nel 1933 con delle modifiche per la Grecia, andando a formare la classe Kountouriotis[1]. Venne costruita una seconda serie con dei miglioramenti, composta anche questa da quattro unità e denominata Classe Folgore o Classe Dardo II Serie.

Unità[modifica | modifica sorgente]

Dardo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dardo (cacciatorpediniere 1932).

Costruito nel Cantiere navale di Sestri Ponente, venne varato il 6 settembre, 1930. Catturato dai tedeschi dopo l'armistizio ed incorporato nella Kriegsmarine venne rinominato TA 31. Autoaffondato il 24 aprile 1945.

Freccia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Freccia (cacciatorpediniere 1931).

Costruito nel Cantiere navale di Riva Trigoso, varato il 3 agosto 1930 venne affondato durante un bombardamento aereo a Genova l'8 agosto, 1943.

Il suo nome sarebbe stato ereditato nella Marina Militare da una motocannoniera della classe Freccia in servizio dal 1965 al 1984

Saetta[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Saetta (cacciatorpediniere).

Costruito nel Cantiere navale di Riva Trigoso, varato il 17 gennaio, 1932 affondò a causa di una mina il 3 febbraio 1943 nel Canale di Sicilia mentre soccorreva la torpediniera Uragano.

Il suo nome sarebbe stato ereditato nella Marina Militare Italiana da una motocannoniera della classe Freccia in servizio dal 1966 al 1985.

Strale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Strale (cacciatorpediniere 1932).
RCT Strale USMM.jpg
Il cacciatorpediniere Strale

Costruito nel Cantiere navale di Sestri Ponente, fu varato il 26 marzo 1931. Arenatosi nei pressi di Capo Bon il 21 giugno 1942 venne affondato dai siluri del sommergibile inglese HMS Turbulent



Grecia[modifica | modifica sorgente]

La Grecia nel 1929 ordinò quattro cacciatorpediniere di questa classe. La differenza con le sorelle italiane consisteva nella sostituzione delle due torrette binate da 120 mm, con quattro cannoni singoli dello stesso calibro. Le unità greche furono tutti costruite nel Cantiere navale di Sestri Ponente.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kountouriotis class su uboat.net

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina