Classe Danae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Classe Danae (incrociatore))
Classe Danae
La HMS Danae
La HMS Danae
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg Naval Ensign of Poland.svg Naval Ensign of New Zealand.svg
Tipo Incrociatore leggero
Numero unità 8
Proprietà Naval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Naval Ensign of New Zealand.svg Royal New Zealand Navy
Naval Ensign of Poland.svg Marynarka Wojenna
Impostata 1916 (Danae)
Caratteristiche generali
Dislocamento 4.850 t
Stazza lorda 5.925 tsl
Lunghezza 144 m
Larghezza 14,1 m
Pescaggio 4,3 m
Propulsione Sei caldaie Yarrow
Turbine a vapore Brown Curtis (Parsons in Dauntless e Diomede)
Due assi
40.000 Shp
Velocità 29 nodi
Autonomia 2.300 mn a 27 nodi (4.260 km a 50 km/h)
Equipaggio 350 - 469
Armamento
Artiglieria alla costruzione:
  • 6 cannoni da 152 mm singoli
  • 2 cannoni da 76 mm antiaerei
  • 2 cannoni da 40 mm "Pom Pom" antiaerei
Siluri 12 tubi lanciasiluri da 533 mm in 4 impianti tripli

dati tratti da [1]

voci di classi di incrociatori presenti su Wikipedia

La classe D, o classe Danae per il primo sottogruppo, è stata un gruppo di otto incrociatori leggeri della Royal Navy britannica. La costruzione iniziò nel 1916, in piena prima guerra mondiale, ma solo tre unità vennero completate in tempo per prendere parte agli eventi bellici. Altre cinque navi entrarono in servizio a conflitto concluso, mentre la costruzione di ulteriori quattro unità venne cancellata. Contrariamente ai predecessori non vennero aggiornati come unità contraeree e prestarono servizio in teatri a basso rischio durante la seconda guerra mondiale.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Schema delle Danae pubblicato sul Brassey's Naval Annual del 1923

Le unità classe Danae erano basate sul progetto della precedente classe C, ma con una lunghezza di circa 6 metri maggiore per permettere l'installazione di un ulteriore pezzo da 152 mm tra il ponte e il fumaiolo anteriore[1]. Inoltre, i tubi lanciasiluri in impianti binati delle classe C vennero sostituiti da installazioni triple, fornendo alle Danae un totale di 12 tubi lanciasiluri e facendone gli incrociatori più pesantemente armati dell'epoca da questo punto di vista. Le macchine e la loro disposizione vennero copiate dal gruppo Ceres della classe C. La Danae, la Dauntless e la Dragon vennero ordinate prima del gruppo Capetown, non includendo quindi le migliorie al disegno della prua introdotte nell'ultimo gruppo della classe C per ovviare all'eccessiva quantità di acqua imbarcata dalle unità in caso di mare grosso. Le Capetown vennero quindi disegnate con un bordo via via più alto verso prua, come alcuni tipi di pescherecci oceanici[1]. Questo disegno ebbe un tale successo che questa particolare soluzione venne adottata in tutti i successivi incrociatori britannici eccetto la Birmingham del 1935. La Despatch e la Diomede vennero costruite più larghe di circa 15 cm per migliorarne la stabilità mentre la Dragon e la Dauntless vennero completate con un hangar per un idrovolante costruito sul ponte. La Delhi, la Durban, la Dunedin, la Despatch e la Diomede erano invece equipaggiate con una piattaforma di lancio per aerei ruotati. La Despatch e la Diomede vennero anche completate con cannoni antiaerei da 101,6 mm invece che con i pezzi da 76 mm imbarcati sulle altre unità. La Diomede ebbe il cannone in posizione A equipaggiato con una torretta impermeabilizzata CP Mark XVI, un miglioramento importante soprattutto in caso di condizioni meteo avverse.

Navi[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tre navi vennero ordinate nel settembre 1916 con il programma di costruzioni bellico d'emergenza:

Altre tre navi vennero ordinate nel luglio 1917 con il programma di costruzioni bellico d'emergenza:

  • HMS Delhi, costruita nei cantieri Armstrong Whitworth di Newcastle upon Tyne, impostata il 29 ottobre 1917, varata il 23 agosto 1918 e completata il 7 giugno 1919. Venduta per essere demolita il 22 gennaio 1948.
  • HMS Dunedin, costruita nei cantieri Armstrong Whitworth di Newcastle upon Tyne, impostata il 5 novembre 1917, varata il 19 novembre 1918 e completata nei cantieri di Devonport nell'ottobre 1919. Trasferita alla Divisione neozelandese della Royal Navy nel 1925, silurata ed affondata dall'U-Boot U-124 al largo dell'Arcipelago di San Pietro e San Paolo il 24 novembre 1941.
  • HMS Durban, costruito nei cantieri della Scotts Shipbuilding and Engineering Company di Greenock, impostata il 22 giugno 1918, varata il 29 maggio 1919 e completata a Devonport il 1º settembre 1921. Affondata come frangiflutti in Normandia il 9 giugno 1944.

Le ultime sei navi della classe vennero ordinate nel marzo 1918 con il programma di costruzioni bellico d'emergenza:

  • HMS Despatch, costruita dalla Fairfield Shipbuilding and Engineering Company di Govan, impostata l'8 luglio 1918, varata il 24 settembre 1919 e completata a Chatham il 2 giugno 1922. Venduta per essere demolita il 5 aprile 1946.
  • HMS Diomede, costruita nei cantieri Vickers Limited di Barrow-in-Furness, impostata il 3 giugno 1918, varata il 29 aprile 1919 e completata a Portsmouth il 24 febbraio 1922. Trasferita alla Divisione neozelandese della Royal Navy nel 1925, venduta per essere demolita il 5 aprile 1946.
  • HMS Daedalus, ordinata ai cantieri Armstrong Whitworth, cancellata il 26 novembre 1918.
  • HMS Daring, ordinata ai cantieri William Beardmore and Company di Dalmuir, cancellata il 26 novembre 1918.
  • HMS Desperate, ordinata ai cantieri R. & W. Hawthorn Leslie and Company di Hebburn, cancellata il 26 novembre 1918.
  • HMS Dryad, ordinata ai cantieri Vickers, cancellata il 26 novembre 1918.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Morris, op. cit., p. 159

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Douglas Morris, Cruisers of the Royal and Commonwealth navies, Liskeard, Maritime Books, 1987, ISBN 0-907771-35-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina