Classe Bravo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Bravo - Progetto 690 cefalo
Descrizione generale
Naval Ensign of the Soviet Union.svg
Tipo sottomarino
Classe Bravo - Progetto 690
Identificazione 690
Ordinata 1967-70
Cantiere United Admiralty Shipyard 196
Entrata in servizio 1968
Caratteristiche generali
Dislocamento 2,400
Lunghezza 73 m
Larghezza 9.8 m
Altezza 7.3 m
Propulsione diesel-elettrica
Velocità 14 nodi
Equipaggio 65 uomini
Armamento
Armamento alla costruzione: 6 tubi lanciasiluri da 533mm

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Il progetto 690 (Кефал) "cefalo" (Classe Bravo, sotto designazione NATO) è una classe di sottomarini sviluppata in Unione Sovietica a fine anni sessanta. In tutto, ne furono costruiti quattro esemplari, oggi radiati.

Sviluppo e tecnica[modifica | modifica sorgente]

La costruzione di questi sottomarini avvenne presso il cantiere navale di Komsomolsk-na-Amure, ed entrarono in servizio tra il 1967 ed il 1970.

Dal punto di vista tecnico, si tratta di un sottomarino per esercitazioni antisommergibile, con possibilità di impiego in combattimento. Tutti i vascelli sono stati radiati tra il 1991 ed il 1995. Le informazioni su questa classe sono molto scarse.

Vascelli[modifica | modifica sorgente]

  • SS-368: ridisegnato nel 1987 a B-156.
  • SS-256
  • SS-310: ridisegnato a B-270.
  • SS-356: ridisegnato a B-124, nel 1994 venne venduto per essere utilizzato come ristorante galleggiante.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lista di nomi in codice NATO per navi sovietiche

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]