Associazione Sportiva Dilettantistica Civitavecchia Calcio 1920

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Civitavecchia Calcio)
A.S.D. Civitavecchia Calcio 1920
Calcio Football pictogram.svg
Vecchia
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Nero-azzurro
Dati societari
Città Civitavecchia
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1920
Presidente Italia Stefano Biondi
Allenatore Italia Massimo Castagnari
Stadio Giovanni Maria Fattori
(1.704 posti)
Sito web www.civitavecchiacalcio1920.it
Palmarès
Titoli nazionali 1 Scudetto Dilettanti
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Civitavecchia Calcio 1920 è una società calcistica di Civitavecchia (RM), che nella stagione 2013-2014 milita in Eccellenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tra le due guerre mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Era il 1920 ed il calcio iniziava ad affacciarsi alla ribalta nazionale, quando a Civitavecchia uno sparuto numero di appassionati diede vita alla Società Sportiva Civitavecchiese.

La neonata società riuscì ad iscriversi ad un campionato di 3ª divisione.

Il battesimo avvenne al Campo Gargana, un campo di gioco posto in fondo a via dell’Immacolata. Di stagione in stagione la popolarità del calcio aumenta, e la Civitavecchiese vince il campionato nella stagione 1921/1922 e in seguito nel campionato 1931/1932 è ammesso alle finali e si aggiudica il diritto di giocare in 1ª divisione.

In tutto questo lasso di tempo la squadra aveva anche trovato una buona sistemazione al Campo Marconi.

La compagine che conquistò il passaggio in 1ª divisione era abitualmente formata da: Cresta, Mattioli, Tirindelli, Pittaluga, Altieri, Fiorucci, Antola, Del Pino, Melchiorri G., Tossio, Melchiorri M..

Negli anni 1933/1935, lo stadio Marconi è chiuso per lavori e la Civitavecchiese disputa tutti gli incontri casalinghi al Campo Gargana. Il campo era adibito agli usi più disparati, vi si svolgeva ogni tipo di manifestazione.

Nel 1936 venne inaugurato il nuovo stadio “Comunale” (ribattezzato in seguito Stadio Giovanni Maria Fattori in memoria di uno dei più attivi presidenti della Civitavecchiese) con un incontro tra i nerazzurri ed il Cosenza finito in parità. Nella stagione 1938-1939 ai avvicina la Serie B ma viene battuta dalla Maceratese.

Il passaggio in Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve interruzione per gli anni di guerra, la Civitavecchiese torna ad affrontare il campionato di serie C ma, arrivando terza nella stagione (1947-1948) e perdendo una partita di spareggio con il Carbonia, retrocede in Promozione.
Nella stagione 1957-1958, la Civitavecchiese vince il proprio girone del Campionato Dilettanti e conseguì il risultato più prestigioso della sua storia, battendo in finale il Leffe allo Stadio Olimpico di Roma, diventando Campione d'Italia Dilettanti per la stagione 1957-1958. Il Presidente di quella grande stagione era Gaudenzio Parenti; poi ci sono una stagione in IV serie (serie D), la crisi ed il ritorno in Prima categoria regionale.
È il 1970 e dopo 19 anni di storia la Mancini Civitavecchia (vincitrice del campionato Promozione 1969-1970 acquisendo il diritto alla Serie D) opera la fusione con la Civitavecchiese (che nella stagione 1967-1968 tornò in serie D). La nuova società prese il nome di A.C. Civitavecchia 70 e i colori divennero nero-verdi (i colori societari della Mancini erano il rosso e il verde). Successivamente, nel 1973, la denominazione fu definitivamente cambiata in A.C. Civitavecchia 1920 e i colori tornarono ad essere nero-azzurri. Nel 1979 la squadra partecipa al neonato campionato di serie C2, per 10 stagioni consecutive, abbandonandolo (ultima fra le compagini fondatrici) nel 1988, quando retrocede in Interregionale (Serie D)

In seguito ad un'altra retrocessione subita nel 1993 nel CND, il Civitavecchia partecipa al campionato di Eccellenza per la stagione 1993-1994 dove riesce non solo a vincere il campionato, ma a conquistare la Coppa Italia Dilettanti (di Eccellenza), e quindi la promozione nel CND.

Fino al 1999 il Civitavecchia tenta invano la promozione in C2, sfiorata solo nella stagione 1994-1995; nel 2000 arriva la forte crisi societaria che porterà la squadra al fallimento (2004).

La nuova era[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il fallimento, nel 2005, Umberto Tersigni "rifonda" l'attuale A.S.D. Civitavecchia 1920. In seguito alla promozione ottenuta per la vittoria del campionato terza categoria, e ad un campionato di basso profilo in seconda categoria, nel 2007 Tersigni acquista il titolo della U.S.Civitavecchiese, appena retrocessa dalla serie D. Finalmente Tersigni riesce a rispettare il volere dei tifosi civitavecchiesi che volevano un Civitavecchia che rispettasse 3 regole fondamentali:

  • Denominazione societaria (appunto A.S.D. Civitavecchia 1920);
  • Stadio "Fattori";
  • Colori societari NERO-AZZURRI.

La stagione 2007-2008 è positiva: il 6 aprile 2008, battendo il Cecchina per 2 a 0, al "Fattori", la squadra neroazzurra, guidata da Paolo Caputo, si aggiudica il primo posto, con quattro turni d'anticipo, del girone A del campionato di Eccellenza celebrando il ritorno in Serie D dopo 8 anni di assenza. Inoltre il Civitavecchia il 17 maggio 2008 si aggiudica la Supercoppa di Eccellenza contro il Gaeta (squadra vincitrice del girone B), proprio nello stadio della squadra biancorossa con una rimonta: sotto di 2 reti a 0 a 18 minuti dal termine, riesce a segnare 4 gol in pochi minuti ai lagunari portando il trofeo a casa davanti a quasi 100 tifosi giunti da Civitavecchia.

Nella stagione 2008-2009 viene inserito nel girone G della conquistata Serie D, con altre squadre laziali e con le sarde. Dopo un positivo inizio (12 punti nelle prime 6 gare) la stagione prosegue in maniera decisamente negativa, con pareggi e sconfitte, fino alla sconfitta in casa contro il Budoni, preludio all'esonero dell'allenatore Paolo Caputo, avvenuto l'8 dicembre 2008 in favore di Marco Mariotti.
Il 25 gennaio in seguito alla sconfitta contro il Castelsardo che porta il Civitavecchia in zona retrocessione diretta, la società richiama Paolo Caputo in panchina esonerando Mariotti. La stagione si chiude con 36 punti al 17º posto che fa sì che il Civitavecchia retroceda in Eccellenza.

Per la stagione 2009-2010 viene ingaggiato il giovane allenatore Matteo Masini che tuttavia, a seguito degli scarsi risultati, nel novembre 2009 viene esonerato in favore di Davide Cacciatori, che guiderà la squadra alla salvezza.

Nel luglio 2010 il presidente Tersigni decide, dopo settimane di trattativa, di affidare ufficialmente la società all'imprenditore Adriano Clemeno. Quest'ultimo si dimostra immediatamente deciso ad allestire una squadra competitiva per la nuova stagione 2010-2011. La nuova stagione, seppur non iniziata sotto una buona stella, vede la squadra concludere il campionato al 2º posto. Eliminata in semifinale ai play-off nazionali, viene poi ripescata in Serie D. Durante la stagione avviene il cambio giuridico in s.r.l..

Per la stagione di Serie D 2011-2012 la squadra viene guidata dal tecnico Sergio Pirozzi. Dopo un inizio non positivo, il 24 novembre 2011 quest'ultimo viene esonerato dal presidente Clemeno; gli subentra il tecnico Alessandro Romano, che nonostante i buoni risultati viene a sua volta esonerato, dopo la 21ª giornata, in favore dello stesso Pirozzi che guiderà la squadra alla salvezza.

La stagione Serie D 2012-2013 inizia con una difficle situazione societaria, i cui problemi sono noti dalla stagione precedente e la squadra inizia il campionato in maniera non positva, con sconfitte e risultati altalenanti. In panchina si avvicendano vari allenatori e nonostante a dicembre si insidia la nuova società presieduta dal signor Folgori, la squadra rimane stabilmente in zona play-out. A complicare le cose pesa la penalizzazione di 6 punti inflitta per carenze economiche risalenti alla passata stagione. Con due sconfitte nelle ultime due giornate la squadra piomba al penultimo posto in classifica e retrocede in Eccellenza dopo solo due stagioni di Serie D.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Civitavecchia Calcio 1920
  • 1920: Fondazione della Società Sportiva Civitavecchiese.
  • 1921-24: Partecipa ai campionati di Terza Divisione Laziale.
  • 1924: La società s'iscrive al campionato di Seconda Divisione.
  • 1924-25: 3° nel girone Laziale della Seconda Divisione Sud.
  • 1925-26: 3° nel girone Laziale della Seconda Divisione Sud.
  • 1926-27: 5° nel girone B della Seconda Divisione Sud.
  • 1927-28: 7° nel girone B della Seconda Divisione Sud.
  • 1928-29: 8° nel girone A del Campionato Meridionale. Nuvola actions down red.png Declassato per dissesto societario in Terza Divisione.
  • 1929-30: 3° nel girone B della Terza Divisione Laziale. Nuvola actions up.png Promosso in Seconda Divisione a completamento degli organici.
  • 1930-31: 6° nel girone unico della Seconda Divisione Laziale.
  • 1931-32: 2° nel girone unico della Seconda Divisione Laziale. Nuvola actions up.png Ammesso al girone finale E e poi promosso in Prima Divisione.
  • 1932-33: 13° nel girone G della Prima Divisione. Retrocesso in Seconda Divisione e poi riammesso.
  • 1933-34: 11° nel girone G della Prima Divisione.
  • 1934-35: 3° nel girone F della Prima Divisione. Ammesso al nuovo campionato di Serie C.
  • 1935-36: 4° nel girone D della Serie C.
  • 1936-37: 4° nel girone E della Serie C.
  • 1937-38: 3° nel girone E della Serie C.
  • 1938-39: 2° nel girone F della Serie C.
  • 1939-40: 10° nel girone G della Serie C.
  • 1940-41: 13° nel girone G della Serie C.
  • 1941-42: 14° nel girone G della Serie C.
  • 1942-43: 12° nel girone L della Serie C.
  • 1943-45: Attività sospesa per cause belliche.
  • 1945-46: 8° nel girone C Lazio e Abruzzi della Lega Naz. Centro-Sud di Serie C.
  • 1946-47: 4° nel girone E della Lega Interreg. Centro di Serie C.
  • 1947-48: 3° nel girone E della Lega Interreg. Centro di Serie C. Nuvola actions down red.png Retrocesso nella nuova Promozione dopo spareggio perso contro la Carbosarda.
  • 1948-49: 9° nel girone I della Lega Interreg. Centro di Promozione.
  • 1949-50: 12° nel girone I della Lega Interreg. Centro di Promozione.
  • 1950-51: 13° nel girone I della Lega Interreg. Centro di Promozione.
  • 1951-52: 7° nel girone I della Lega Interreg. Centro di Promozione. Retrocesso in Promozione Regionale e poi riammesso alla nuova IV Serie.
  • 1952-53: 15° nel girone F della IV Serie. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Promozione.
  • 1953-54: 6° nel girone A della Promozione Laziale.
  • 1954-55: 8° nel girone B della Promozione Laziale.
  • 1955-56: 8° nel girone A della Promozione Laziale.
  • 1956-57: 6° nel girone A della Promozione Laziale. Ammesso al nuovo Campionato Dilettanti.
  • 1957-58: 1° nel girone A Lazio del Campionato Dilettanti. Nuvola actions up.png Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1958-59: 14° nel girone F del Campionato Interregionale. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1959-60: 1° nel girone C della Prima Categoria Laziale. Ammesso alle finali regionali arriva 2º nel girone finale.
  • 1960-61: 4° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1961-62: 3° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1962-63: 4° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1963-64: 6° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1964-65: 4° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1965-66: 9° nel girone A della Prima Categoria Laziale.
  • 1966-67: 1° nel girone A della Prima Categoria Laziale. Nuvola actions up.png Promosso in Serie D.
  • 1967-68: 10° nel girone F della Serie D.
  • 1968-69: 8° nel girone F della Serie D.
  • 1969-70: 14° nel girone F della Serie D.
  • 1970: L'Unione Sportiva Civitavecchiese si fonde con la Mancini Civitavecchia squadra neo-promossa alla Serie D dando vita al Civitavecchia Calcio 1920.
  • 1970-71: 15° nel girone F della Serie D. Salvo per miglior differenza reti nei confronti del Forza e Coraggio Avezzano.
  • 1971-72: 4° nel girone F della Serie D.
  • 1972-73: 7° nel girone F della Serie D.
  • 1973-74: 13° nel girone F della Serie D.
  • 1974-75: 3° nel girone F della Serie D.
  • 1975-76: 2° nel girone F della Serie D.
  • 1976-77: 7° nel girone F della Serie D.
  • 1977-78: 6° nel girone F della Serie D. Nuvola actions up.png Ripescato in Serie C2 a completamento organici.
  • 1978-79: 8° nel girone A della Serie C2.
  • 1979-80: 9° nel girone C della Serie C2.
  • 1980-81: 8° nel girone C della Serie C2.
  • 1981-82: 11° nel girone C della Serie C2.
  • 1982-83: 13° nel girone A della Serie C2.
  • 1983-84: 10° nel girone A della Serie C2.
  • 1984-85: 12° nel girone A della Serie C2.
  • 1985-86: 15° nel girone A della Serie C2.
  • 1986-87: 8° nel girone A della Serie C2.
  • 1987-88: 18° nel girone A della Serie C2. Nuvola actions down red.png Retrocesso nel Campionato Interregionale.
  • 1988-89: 14° nel girone H del Campionato Interregionale.
  • 1989-90: 10° nel girone H del Campionato Interregionale.
  • 1990-91: 5° nel girone H del Campionato Interregionale.
  • 1991-92: 8° nel girone F del Campionato Interregionale. Ammesso nel nuovo Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1992-93: 16° nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Eccellenza.
  • 1993-94: 1° nel girone A dell'Eccellenza Laziale. Nuvola actions up.png Promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti. Vince la Coppa Italia Dilettanti - fase nazionale (dopo aver vinto la Coppa Italia - fase regionale); perde la finalissima nazionale ai rigori contro il Varese.
  • 1994-95: 2° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1995-96: 9° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1996-97: 4° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1997-98: 4° nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1998-99: 6° nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1999-00: 17° nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Eccellenza.
  • 2000-01: 15° nel girone A dell'Eccellenza Laziale. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Promozione.
  • 2001-02: 5° nel girone A della Promozione Laziale.
  • 2002-03: 16° nel girone A della Promozione Laziale. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Prima Categoria.
  • 2003-04: 16° nel girone A della Prima Categoria Laziale. Nuvola actions down red.png Retrocesso e finanziariamente fallito.
  • 2005: Sulle ceneri del vecchio sodalizio, viene rifondata l'A.S.D. Civitavecchia 1920 iscritta alla Terza Categoria-Under 21 Romana.
  • 2005-06: 1° nel campionato di Terza Categoria-Under 21 Romana. Nuvola actions up.png Promosso in Seconda Categoria.
  • 2006-07: 5° nel girone F della Seconda Categoria Laziale.
  • 2007: L'A.S.D. Civitavecchia 1920 acquista il titolo sportivo dell'U.S. Civitavecchiese neo-retrocessa in Eccellenza Laziale ripartendo da quest'ultima divisione.
  • 2007-08: 1° nel girone A dell'Eccellenza Laziale. Nuvola actions up.png Promosso in Serie D. Vince il titolo regionale di Eccellenza.
  • 2008-09: 17° nel girone G della Serie D. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Eccellenza.
  • 2009-10: 10° nel girone A dell'Eccellenza Laziale.
  • 2010-11: 2° nel girone A dell'Eccellenza Laziale. Nuvola actions up.png Eliminato in semifinale ai play-off nazionali dal Sansovino viene ripescato in Serie D a completamento organici.
  • 2011-12: 10° nel girone G della Serie D.
  • 2012-13: 17° nel girone G della Serie D. Nuvola actions down red.png Retrocesso in Eccellenza.
  • 2013-14: 7° nel girone A dell'Eccellenza Laziale.
  • 2014-15: -° nel girone A dell'Eccellenza Laziale.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione

B
3 1924-25 1928-29

C

26 1926-27 1987-88

D

33 1930-31 2012-13

Durante le stagioni sportive disputate a livello nazionale compresi 3 tornei fra Seconda Divisione e Campionato Meridionale 1928-1929 (B). La terza divisione è divisa in tornei di Serie C, di Serie C2 e di Prima Divisione. Il quarto livello (D) comprende la Seconda Divisione 1930-1931 e 1931-32, la Promozione (dal 1948 al 1952), la IV Serie, la Serie D (L.N.S.P.), l'Interregionale, il Campionato Nazionale Dilettanti e la Serie D (L.N.D.). Sono escluse le stagioni antecedenti il 1924 e le annate in cui il Civitavecchia partecipò ai tornei regionali (compresi i campionati sotto il IV livello disputati prima del 1935).  

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria di Civitavecchia è sempre stata considerata come una delle piazze più calde dell'alto Lazio, con un pubblico relativamente numeroso se si considera la partecipazione della squadra, ormai da più di 25 anni, ai soli campionati dilettantistici.[1].

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria di Civitavecchia stringe ottimi rapporti di amicizia con i tifosi del Rieti e dell'Ostia Mare[1]. In passato vi furono buoni rapporti di amicizia anche con i tifosi della Lucchese e del Cerveteri, che si sono persi nel tempo.

Per quanto riguardale rivalità, la più accesa è senza dubbio quella contro i "cugini" della Viterbese, rivalità storica[1]. Rivalità di poco conto si hanno con i tifosi del Ladispoli[1] e della Casertana[2][3]. Le rivalità con Latina, Sambenedettese e Terracina risalgono agli anni novanta e sono ormai sopite[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Tifoserie laziali
  2. ^ Civitavecchia - Casertana: scontri tra tifosi allo stadio
  3. ^ Civitavecchia, scontri allo stadio
  4. ^ I tifosi del… Latina

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]