CittàMercato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CittàMercato
Logo
Stato Italia Italia
Fondazione 1972 a Concesio (BS)
Chiusura 2000
Gruppo Auchan
Filiali 1
Persone chiave
Settore grande distribuzione organizzata
Slogan Tutti i giorni il prezzo più basso
Sito web www.cittàmercato.it

CittàMercato è stata una catena di ipermercati italiana del Gruppo Rinascente e da fine 2013 ritorna ad essere operativa in Sicilia con un ipermercato.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Origini[modifica | modifica sorgente]

Il Gruppo Rinascente guidato dalla Famiglia Agnelli, per controattaccare alle creazioni di ipermercati e centri commerciali da parte del Gruppo Montedison-Standa, si attiva anch'esso nella costruzione di un primo ipermercato con galleria commerciale a Concesio (BS) aperto il 21 settembre 1972 a marchio La Rinascente CittàMercato.

Strategia e sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La costruzione di ipermercati CittàMercato comportava quasi sempre alla collocazione nelle gallerie commerciali dei marchi Upim, Brico Center, Croff e Trony che facevano parte anch'essi del Gruppo Rinascente, in modo da assicurarsi le grandi superfici di vendita all'interno dei centri e quindi garantirsi una specie di monopolio commerciale.

Dopo il primo centro a Concesio seguono la costruzione di altri ipermercati; nel 1974 a Roncadelle (BS), nel 1975 a Bussolengo (VR), nel 1976 a Bergamo e Merate (LC), nel 1979 a Rho (MI), nel 1982 a Venaria (TO) e nel 1986 a Rivoli (TO).

Nel 1989 si hanno tre aperture con Padova, Vimodrone (MI) e Misterbianco (CT).

L'anno successivo, nel 1990, si replica con le aperture di Palermo, Sassari e Pompei (NA).

Nel 1991 si inaugurano Curno (BG) e Nerviano (MI) che va a sostituire l'ipermercato di Rho, nel 1992 invece è la volta di Mugnano di Napoli (NA) e Cagliari-Santa Gilla, mentre nel 1993 tocca a Cinisello Balsamo (MI) e Olbia.

Nel 1994 si aprono Cagliari-Marconi e Mazzano (BS).

Nel 1995 è la volta di Vicenza, l'anno successivo (1996) apre ristrutturata e ingrandita Roncadelle (BS) e tre anni più tardi (1999) Roma-Collatina e Taranto.

Fiordaliso[modifica | modifica sorgente]

Nel 1992 viene inaugurato un centro commerciale a Rozzano (MI) il quale è stato frutto di un accordo al 50% fra il Gruppo Rinascente e il Gruppo Finiper che detiene il marchio Iper per gli ipermercati. L'ipermercato sorge su terreni che appartenevano al Gruppo Fiat, quindi Rinascente gestiva la galleria commerciale del Fiordaliso.
Oggi la galleria di questo centro commerciale è passata sotto Gallerie Commerciali Auchan, mentre l'ipermercato rimane sotto marchio Iper.

Joyland - La città degli acquisti[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994 vengono rilevati due centri nelle Marche, precisamente ad Ancona e Fano (PU) e diversamente dagli altri centri sparsi per l'Italia, gestiti da Rinascente, usavano l'insegna Joyland per l'ipermercato.

Accordo con Auchan[modifica | modifica sorgente]

Auchan, dopo l'alleanza tecnica e finanziaria stipulata con il Gruppo Rinascente nel 1997, procede alla trasformazione di tutti gli ipermercati ad insegna CittàMercato e Joyland che verranno convertiti dal 2000 in poi nel marchio Auchan.

Dal 29 novembre 2013 viene rispolverato il marchio dal gruppo Auchan per l'ipermercato di Catania-La Rena che viene ridimensionato nella metratura e nell'assortimento e si focalizza principalmente sull'alimentare.[1]

Loghi storici[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.sicilydistrict.eu/eventi/simply-si-rafforza-in-sicilia-auchan-catania-larena-new-look-29-nov-2013-ritorno-al-passato-citta-mercato/4057 Simply si rafforza in Sicilia: Auchan Catania Larena new Look 29 Nov 2013 ritorno al passato Città Mercato

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]