Citrus × unshiu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Miyagawa" rimanda qui. Se stai cercando il quartiere di Kyoto, vedi Miyagawacho.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Satsuma
MIKAN field.jpg
Citrus × unshiu
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Sapindales
Famiglia Rutaceae
Genere Citrus
Specie C. × unshiu
Nomenclatura binomiale
Citrus × unshiu

Il Citrus × unshiu (detto comunemente miyagawa o myacawa) è un mandarancio originario del Giappone[1] dove viene chiamato satsuma o mikan.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La pianta ha una forma arborea di bassa statura, con chioma fitta. La foglia è di lanceolata e ampia[2], mentre il frutto è di forma tondeggiante, leggermente schiacciata all'estremità superiore ed inferiore (oblata), con buccia gialla o verde intenso, anche a maturazione avvenuta; la polpa ha un colore arancio, simile a quella dei mandarini, la buccia è piuttosto sottile; la polpa è spesso priva di semi[2]. È resistente al freddo[2].

Il frutto ha una maturazione precoce (tra ottobre e dicembre) e risulta essere molto apprezzato come primizia. Il frutto resiste sulla pianta anche fino a primavera, ma perde quasi tutto il suo sapore, per cui viene lasciato sulle piante solamente con funzione ornamentale.

Viene coltivato con successo anche in Sicilia e in Calabria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hanelt, Peter et al., Mansfeld's encyclopedia of agricultural and horticultural crops (except ornamentals), Springer, 2001, p. 1033, ISBN 3-540-41017-1.
  2. ^ a b c J.J. Ferguson, Satsuma Tangerine Citrus unshiu Marcovitch. URL consultato il 6 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]