Cistaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cistaceae
Cistus albidus b.jpg
Cistus albidus L.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Violales
Famiglia Cistaceae
Juss.
Generi
  • Vedi testo

La famiglia Cistaceae Juss, dell'ordine Violales (Cronquist), comprende piante fruticose, raramente erbacee con i giovani fusti cilindrici o tetragonali.
Le foglie sono generalmente opposte ma possono essere a volte verticillate e raramente alternate, picciolate o sessili, con o senza stipole, a lamina intera.
I fiori sono ermafroditi e pentameri, solitari o in infiorescenze racemose.
Il calice è formato da sepali ineguali che a volte possono essere solo tre. Quando i sepali sono cinque i due esterni differiscono dai tre interni.
La corolla ha normalmente cinque petali, eccezionalmente tre, di colore bianco, giallo o rosso.
Gli stami sono numerosi e liberi, i più esterni possono, a volte, essere sterili.
L'ovario supero è formato da 3-5 carpelli fusi, la placentazione è parietale; lo stilo è semplice e cilindrico.
Il frutto è una capsula deiscente per mezzo di quattro valve. I semi sono piccoli e con embrione ricurvo.
L'impollinazione è entomofila e i fiori che mancano di nettari, per favorire questa, producono un'ingente quantità di polline.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le circa 200 specie, raggruppate in 9 generi, sono per la maggior parte distribuite nelle zone temperate, alcune anche nelle zone subtropicali e tropicali. Molte, spesso aromatiche, sono caratteristiche della macchia mediterranea.
Le specie italiane sono circa 40 raggruppate in 5 generi.

Generi presenti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica