Cirrhilabrus rubriventralis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cirrhilabrus rubriventralis
Immagine di Cirrhilabrus rubriventralis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Cirrhilabrus
Specie C. rubriventralis
Nomenclatura binomiale
Cirrhilabrus rubriventralis
Springer & Randall, 1974

Cirrhilabrus rubriventralis Springer & Randall, 1974 è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Labridae che proviene dall'ovest dell'oceano Indiano[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Proviene dalle barriere coralline dell'oceano Indiano occidentale e del Mar Rosso[2]; è stato localizzato in Sri Lanka, Oman, Filippine, Sumatra e Sud Africa[3]. Nuota tra i 3 e i 43 m di profondità[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo allungato, leggermente compresso lateralmente, con la testa dal profilo appuntito e gli occhi grandi. La dimensione massima registrata è di 7,5 cm[3].

Le femmine hanno un corpo più allungato dei maschi, prevalentemente rosse con il ventre più chiaro e delle sottili striature azzurre sul dorso e sulla testa[4]. Le pinne sono trasparenti e alla base delle pinne pettorali c'è una macchia gialla. I maschi adulti, invece, hanno il dorso rosso e il ventre bianco[4]. La pinna dorsale è alta, rossa con delle macchie azzurre circolari e delle sfumature bluastre o nerastre. I primi due raggi sono molto più allungati e sembrano dei filamenti[4]. La pinna anale è più corta di quella dorsale, e come quest'ultima è rossa, bordata di azzurro e con delle macchie azzurre circolari. La pinna caudale ha il margine arrotondato ed è prevalentemente blu. Le pinne pelviche sono ampie, rosse e nere[4].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Come la maggior parte dei congeneri, si nutre prevalentemente di invertebrati acquatici[5] (zooplancton)[3].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è classificata come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN perché a parte la saltuaria cattura per essere allevata in acquario, non sembra essere minacciata da particolari pericoli; è inoltre diffusa in alcune aree marine protette[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Rocha L, Cirrhilabrus rubriventralis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Cirrhilabrus rubriventralis in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b c (EN) C. rubriventralis in FishBase. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  4. ^ a b c d John E. Randall, op. cit., p. 274
  5. ^ c. rubriventralis, alimentazione'. URL consultato il 16 dicembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • John E. Randall, Coastal Fishes of Oman, University of Hawaii Press, 1995.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci