Circolo Nautico Posillipo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Circolo Nautico Posillipo
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
CNPosillipo.jpg
Posi
Segni distintivi
Uniformi di gara
WaterPoloSwimsuits front Posillipo 2010-2011.png WaterPoloSwimsuits back Posillipo 2010-2011.png
Colori sociali               
Dati societari
Città Napoli
Paese Italia Italia
Confederazione LEN
Federazione Flag of Italy.svg FIN
Campionato Serie A1 (maschile)
Serie A2 (femminile)
Fondazione 1925
Presidente Italia Maurizio Marinella
Allenatore Italia Bruno Cufino
Sede Via Posillipo, 5 - 80123 Napoli
Sito web www.cnposillipo.org
Palmarès
Star*.svgScudetto.svgCoccarda Italia.svgCoppa dei campioni pallanuoto.svgCoppa dei campioni pallanuoto.svgCoppa dei campioni pallanuoto.svgSupercoppa europea pallanuoto.svg
Scudetti 11
Trofei nazionali 1 Coppa Italia
Titoli europei 3 Coppe dei Campioni
1 Supercoppa LEN
2 Coppa delle Coppe
Impianto sportivo
Piscina Felice Scandone
4.500 posti
Current event template.svg Stagione in corso
« Scopo principale del Circolo sarà quello di sviluppare la passione per il mare e le attitudini marinaresche della nostra razza, attraverso la pratica dello Sport, del remo, della vela e del nuoto. »
(Punto due dell'atto costitutivo del Circolo Nautico Giovinezza[1])

Il Circolo Nautico Posillipo è un circolo sportivo italiano che si dedica maggiormente agli sport acquatici. Le discipline praticate all'interno del circolo sono la scherma, la vela, il bridge, il triathlon, il tennis, la canoa, il canottaggio e la pallanuoto. Proprio la sezione pallanuotistica è molto conosciuta in campo nazionale e internazionale, essendo la squadra più titolata di Napoli e vantando nel proprio palmarès sei titoli europei. Non è da dimenticare la sezione di canoa polo che è la squadra più titolata in Italia sia maschile che femminile. La squadra maschile ha infatti vinto 7 scudetti, 8 coppe Italia e 2 titoli europei, mentre quella femminile ha vinto 8 scudetti, 3 coppe Italia e altri 2 titoli europei.

Storia[modifica | modifica sorgente]

I presidenti del Posillipo

Fondazione e primi passi (1925-1943)[modifica | modifica sorgente]

Il Circolo Nautico Posillipo viene fondato il 15 luglio 1925 sotto il nome di Circolo Nautico Giovinezza. La prima sede del circolo fu uno chalet in legno in Via Posillipo, che l'anno successivo viene trasportato, via mare, nella posizione dove si trova oggi. I primi allenamenti, invece, vengono svolti in un hangar nel porto di Napoli. Dopo il primo anno, il circolo affitta dal Comune la villa Mon Plasir al prezzo simbolico di una lira. Tra esso e lo chalet viene costruito un campo da tennis, dando il via alla costruzione del circolo.

Dopo la caduta del fascismo, nel 1943, il circolo viene marchiato come fascista, probabilmente perché il guidone del circolo era ispirato al gagliardetto fascista e perché era stato nominato nel 1925 Benito Mussolini presidente onorario. Quindi subisce numerosi atti vandalici e all'arrivo degli alleati viene requisito.

Un frequentatore del circolo offre alla società di risorgere, ma a condizione che il nome cambi da Circolo Nautico Giovinezza a Yacht Club Canottieri Posillipo. Inoltre i colori sociali diventano il rosso e il verde.

L'arrivo in Serie A e i primi trionfi (1980-1989)[modifica | modifica sorgente]

La prima sede del circolo

Il Posillipo arriva al massimo campionato nel 1980, approdandovi per la seconda volta nella sua storia dopo una sola promozione nel 1966 che però valse al sodalizio una sola stagione di permanenza nella massima serie. I primi campionati sono di assestamento ma già nel 1983, la compagine rosso-verde raggiunge un lusinghiero terzo posto. L'exploit vero arriva però nel 1985, quando il Posillipo vince il titolo nazionale per la prima volta sotto la guida di Paolo De Crescenzo, che sarà il trainer delle grandi vittorie posillipine, dopo soli 5 anni dall'arrivo in massima serie. Il titolo del 1985 sancisce l'inizio di anni di dominio, in chiave sia nazionale che internazionale, della formazione. Infatti l'impresa viene ripetuta anche l'anno successivo, mentre il 1987 è l'anno della conquista della Coppa delle Coppe. Il 1988 sancisce il terzo scudetto in 3 anni, riconquistato anche la stagione seguente, nel 1989.

Il dominio in Italia ed in Europa (1990-1999)[modifica | modifica sorgente]

I campionati a cavallo del 1990 sono avari di soddisfazioni ed il titolo nazionale ritorna solo nel 1993 e verrà detenuto ininterrottamente fino al 1996. Il 1997 è l'anno della vittoria del massimo trofeo continentale: la Coppa dei Campioni che viene vinta dai posillipini dinanzi al proprio pubblico in una Piscina Scandone letteralmente stracolma, trofeo vinto anche l'anno seguente, nel 1998, a confermare che il Posillipo in quel periodo era tra le squadre più in forma del mondo, ma che comunque in campionato non trova il successo, arrivando al secondo posto per tre anni di fila.

La bandiera del posillipo

Il nuovo millennio: la Stella (2000-oggi)[modifica | modifica sorgente]

Il nuovo millennio si apre con due titoli nazionali consecutivi nel 2000 e nel 2001 (anno della conquista della stella dopo la vittoria del 10º titolo), mentre nel 2003 la squadra conquista la sua seconda Coppa delle Coppe. Il 2004 ed il 2005 sono gli anni della riconquista rispettivamente dello scudetto e della Coppa dei Campioni. Nel 2006 riesce a raggiungere il traguardo della Supercoppa LEN, ma in campionato continua a non svettare su tutte le altre squadre, piazzandosi sempre tra le prime posizioni ma mai prima.

Simboli[modifica | modifica sorgente]

La bandiera e il guidone del Posillipo hanno dal 1943 lo sfondo verde sormontato da una croce latina e una croce di Sant'Andrea rosse, orlate di bianco (sullo stile della bandiera del Regno Unito). Essi furono una delle condizioni proposte per far risorgere il circolo.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria del Circolo Nautico Posillipo
  • 1925 - 15 luglio, nasce il Circolo Nautico Giovinezza
  • 1966-67 - 10° in Serie A. Retrocessa in Serie B.
  • 1979-80 - 8° in Serie A.

  • 1980-81 - 6° in Serie A.
  • 1981-82 - 8° in Serie A.
  • 1982-83 - 3° in Serie A.
  • 1983-84 - 2° in Serie A.
  • 1984-85 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1984-85 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1986-87 - 2° in Serie A1. Coccarda Coppa Italia.svg Vincitrice della Coppa Italia.
  • 1987-88 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia. Vincitrice della Coppa delle Coppe.
  • 1988-89 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1989-90 - 3° in Serie A1.

  • 1990-91 - 4° in Serie A1.
  • 1991-92 - 7° in Serie A1.
  • 1992-93 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1993-94 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1994-95 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1995-96 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 1996-97 - 2° in Serie A1. Vincitrice della Coppa dei Campioni.
  • 1997-98 - 2° in Serie A1. Vincitrice della Coppa dei Campioni.
  • 1998-99 - 2° in Serie A1.
  • 1999-00 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.

  • 2000-01 - 1° in Serie A1. Star*.svg Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 2001-02 - 2° in Serie A1.
  • 2002-03 - 3° in Serie A1. Vincitrice della Coppa delle Coppe.
  • 2003-04 - 1° in Serie A1. Scudetto.svg Campione d'Italia.
  • 2004-05 - 2° in Serie A1. Vincitrice della Coppa dei Campioni.
  • 2005-06 - 2° in Serie A1. Vincitrice della Supercoppa LEN.
  • 2006-07 - 2° in Serie A1.
  • 2007-08 - 3° in Serie A1.
  • 2008-09 - 2° in Serie A1.
  • 2009-10 - 4° in Serie A1

Rosa Maschile 2014-2015[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Gianluca Cappuccio
Italia P Tommaso Negri
Italia P Manrico Pirone
Italia D Gianluigi Foglio
Italia D Elio Russo
Italia D Stefano Mauro
Italia D Andrea Criscuolo
Italia D Jacopo Mandolini
Italia D Giuliano Mattiello
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco Rosso e Verde.png
Italia D Vincenzo Renzuto Iodice
Italia D Simone Rossi
Italia D Zeno Bertoli
Italia CV Paride Saccoia
Montenegro CV Aleksandar Radović
Italia CV Pasquale Nina
Italia A Vincenzo Dolce
Italia A Valentino Gallo
Montenegro CB Filip Klikovac

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Rose precedenti[modifica | modifica sorgente]


Rosa Femminile 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Raffaella Drei
Italia D Fiorella Savino
Italia D Claudia Ferrone
Italia D Giulia Zazzaro
Italia CV Federica Ozzella
Italia CV Federica Rumolo
Italia A Angela Colella
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco Rosso e Verde.png
Italia A Giovanna Capuano
Italia A Miriam De Clemente
Italia A Chiara Vitiello
Italia A Marzia Maglitto
Italia A Francesca De Chiara
Italia CB Adriana Cristiano

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Trofei nazionali[modifica | modifica sorgente]

1985, 1986, 1988, 1989, 1993, 1994, 1995, 1996, 2000, 2001 Star*.svg
2004
1987

Trofei internazionali[modifica | modifica sorgente]

1997, 1998, 2005
1988, 2003
2005

Trofei giovanili[modifica | modifica sorgente]

1981, 1986, 1987, 1998, 2009
1980-81, 1982-83, 1983-84, 1995-96, 2007-08, 2008-09, 2009-10
2003

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gli Allenatori in Serie A

[modifica | modifica sorgente]

Giocatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Pallanuotisti del C.N. Posillipo.

Allenatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del C.N. Posillipo.

Società[modifica | modifica sorgente]

Organigramma[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Canottaggio - Circolo Nautico Posillipo

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pallanuoto Portale Pallanuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallanuoto