Cinzia Giorgio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cinzia Giorgio nel 2007

Cinzia Giorgio (Venosa, 1 aprile 1975) è una scrittrice e sceneggiatrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Venosa nel 1975, si è laureata in Lettere Moderne alla "Federico II" di Napoli con tesi in Storia del Rinascimento; ha poi conseguito una seconda laurea in Lingue Orientali e si è specializzata in Women's Studies compiendo studi anche all'estero.

Nel 2002 ha vinto una borsa di studio con la Fondazione Bellonci di Roma, organizzatrice del famoso Premio Strega, con un progetto di ricerca sul Rinascimento italiano nel fumetto, legato all'iniziativa "Narrare la Storia: dal documento al racconto".

Nel dicembre 2007 è stata invitata a Niente di personale, talk show in onda su La7 e condotto da Antonello Piroso, dove ha presentato il romanzo Sotto il fiume. Successivamente, dall'omonimo romanzo, è stata creata una rappresentazione teatrale diretta da Flavia Ricci.

Docente di Storia delle Donne e Storia dell'Arte presso l'Uni.Spe.D. di Roma, è dottore di ricerca in Letterature Comparate presso l'Università degli Studi Roma Tre. Dal 2014 è la direttrice della Scuola Romana di Scrittura con sede presso l'Associazione di Studi Umanistici Leusso di Roma ed è ideatrice e coordinatrice dei salotti letterari della stessa associazione[1].

Nel 2001 si è sposata con Giovanni Scattone, l'uomo accusato dell'omicidio di Marta Russo[2]. Lei è convinta dell'innocenza del marito[3]. Recentemente (2011) ha preso nuovamente posizione al riguardo[4].

Il 4 agosto 2009 e il 17 ottobre 2009 è stata ospite del tg della sera su La7, dove ha presentato i suoi romanzi I custodi dell'Acqua[5] e Incognito[6].

Ha pubblicato articoli per le testate on line di Poste italiane, Superabile – Inail, Special Olympics. Ha scritto per le riviste: Anna, AIFI, Spirit (rivista americana), Nuovi Orizzonti, Grand Hotel e Confidenze. Ha collaborato con il settimanale francese Neus Deux per la stesura di romanzi e racconti a sfondo storico e sceneggiature di fotoromanzi. Ha collaborato, inoltre, con l'ufficio stampa Warde Jones – c/o Stampa Estera di Roma, con il regista Massimo Tonna e con l'ufficio stampa del Consiglio Regionale di Basilicata. Scrive recensioni per la riviste on line Sherlock Magazine e PinK Magazine Italia; collabora con il sito dedicato alla scrittura, Velut Luna Press[7] Nel 2011 è tra i cinque finalisti del Premio Tedeschi con il giallo L'enigma Botticelli[8] che poi pubblica nel 2013 con la casa editrice Melino Nerella Edizioni[9] dopo l'uscita a dicembre del 2013 della monografia dedicata a Jane Austen: Orgoglio senza Pregiudizio. Le ragazze di Jane Austen, nel luglio 2014 per Rizzoli ha scritto Prime catastrofiche impressioni, il primo libro della serie Le ragazze di Jane Austen[10].

Del novembre del 2014 è invece il saggio Storia erotica d'Italia edito da Newton Compton [11].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Rinascimento Italiano nel fumetto in Narrare la storia dal documento al racconto 2006, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, ISBN 88-04-56232-3.
  • Disegno letterario: Il fumetto come strumento educativo, SSEF 2006.
  • Ragazze di pochi mezzi, SSEF 2007
  • Fumetto ed educazione, su Generazioni, Unisped, Roma 2008
  • La povertà nella letteratura su Generazioni, Unisped, Roma 2009
  • La donna in Fontane, Rivista di Studi Umanistici Leussein ed. Universitarie Romane, 2009.
  • La Profetessa di Sventure: rielaborazione del mito di Cassandra nella letteratura occidentale, Rivista di Studi Umanistici Leussein ed. Universitarie Romane, 2009.
  • Postfazione al romanzo "Il mio nome è Aqua Caliente" di Claudio De Luca, 2009.
  • Echi del Mito di Cassandra in Muriel Spark, Rivista di Studi Umanistici Leussein ed. Universitarie Romane, 2010.
  • Interpretazioni del mito di Pandora, Rivista di Studi Umanistici Leussein ed. Universitarie Romane, 2010.
  • Le sorelle Bronte nel manga giapponese, atti del convegno "Contaminazioni Creative", Università di Roma Tre,, 2011.
  • I narratori delle tele, Rivista di Studi Umanistici Leussein ed. Universitarie Romane, 2013.
  • Orgoglio senza Pregiudizio. Le ragazze di Jane Austen, Edizioni Opposto, collana Mulieres, vol. 1, Roma, 2013, ISBN 978-88-97565-16-1.
  • Storia Erotica d'Italia, Newton Compton, Roma, 2014, ISBN 978-88-541-7153-4.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Sotto il fiume, regia di Flavia Ricci, 2007, tratto dal romanzo omonimo.
  • S. Holmes e il mistero della Mummia[12], regia di Anna Masullo, 2011, scritto con Anna Masullo.
  • Il raduno dei Pirati e il terrificante mistero del vascello fantasma, regia di Anna Masullo, 2012, scritto con Anna Masullo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Associazione di Studi Umanistici Leusso (Roma).
  2. ^ Corriere della Sera, 'nozze segrete per Scattone', 15 ottobre 2001. URL consultato il 29 novembre 2011.
  3. ^ Corriere della Sera, 'Credo soltanto alla giustizia divina', 2003. URL consultato il 29 novembre 2011.
  4. ^ blizquotidiano.it. URL consultato il 29 novembre 2011.
  5. ^ Tg La7 - I custodi dell'acqua. URL consultato il 18 agosto 2009.
  6. ^ Tg La7 - Incognito. URL consultato il 17 ottobre 2009.
  7. ^ Velut Luna Press.
  8. ^ I finalisti del Premio Tedeschi 2011. URL consultato il 14 settembre 2011.
  9. ^ L'Enigma Botticelli. URL consultato il 1º aprile 2013.
  10. ^ http://leragazzedijane.blogspot.it/p/le-ragazze-di-jane-austen.html.
  11. ^ http://www.newtoncompton.com/libro/978-88-541-7153-4/storia-erotica-d'italia.
  12. ^ trailer spettacolo- S. Holmes e il mistero della mummia. URL consultato l'11 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]