Cinghiale (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In araldica il cinghiale simboleggia audacia e ferocia ed è emblema della caccia. Inoltre così come l'aquila era l'emblema delle legioni romane, il cinghiale era spesso associato ai Galli.

È molto frequente la rappresentazione della sola testa del cinghiale.

Attributi araldici[modifica | modifica sorgente]

  • Cinghiato se presenta una cinghia intorno al corpo
  • Difeso quando i denti sono di smalto diverso
  • Lampassato quando di smalto diverso è la lingua
  • Passante quando in atto di camminare
  • Rampante se con le zampe anteriori sollevate, quella destra in avanti
  • Unghiato quando le unghie sono di smalto diverso

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Luigi Volpicella, Dizionario del linguaggio araldico italiano, a cura di Girolamo Marcello del Majno, presentazioni di Luigi Michelini di San Martino et al., disegni dell'autore, Udine, Paolo Gaspari [concluso negli anni 1940], 2008, pp. 95-96, ISBN 88-7541-123-9, SBN IT\ICCU\MIL\0767647.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica