Cinématographe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cinématographe Lumière nel modo di proiezione

Il cinématographe è una macchina da presa, che serviva anche come proiettore cinematografico. Venne inventata nell'ultimo decennio dell'Ottocento.

Storia[modifica | modifica sorgente]

C'è stata molta discussione tra gli storici riguardo all'identità del suo inventore. Qualcuno ipotizzò che il primo a inventare e brevettare il "Cinématographe Léon Bouly" fosse l'inventore francese Léon Bouly il 12 febbraio 1892. Ricerche più recenti e attendibili sostengono che, a corto di finanziamenti, Bouly non potesse pagare i diritti di brevetto durante il 1893, così che gli ingegneri Auguste e Louis Lumière acquistarono i diritti dell'invenzione.

Era accettato convenzionalmente che fosse Louis Lumière il primo a concettualizzare tale idea, ed entrambi i Lumière brevettarono l'invenzione, girando il loro primo film nel 1894, L'uscita degli operai della fabbrica Lumière di Lione. Il film venne mostrato pubblicamente a inviti all'Eden, la prima e più antica sala cinematografica del mondo, a La Ciotat nel sud-est della Francia il 28 settembre 1895. La prima proiezione di fronte a un pubblico pagante avvenne a Parigi il 28 dicembre 1895 e venne organizzata dagli stessi fratelli Lumière.

In seguito al successo, molte altre versioni del cinématographe vennero prodotte, incluse quelle di Robert Royou Beard, Cecil Wray, Georges Demeny e Alfred Wrench.

Omaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1995 un gruppo internazionale di celebri registi rende omaggio ai fratelli Lumière e al cinématographe utilizzandolo per realizzare ognuno un corto di 50", con tutti i limiti imposti dall'apparecchio. I cortometraggi vengono raccolti nel film Lumière et compagnie.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema