Cimitero di Novodevičij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Interno del cimitero di Novodevičij

Il cimitero di Novodevičij (in russo: Новоде́вичье кла́дбище[?], Novodevič'e kladbišče) è il più importante cimitero di Mosca, situato presso il convento di Novodevičij, convento del XVI secolo patrimonio dell'umanità.

Il cimitero fu inaugurato nel 1898. Come altri importanti monasteri moscoviti (ad esempio il monastero di Danilov o il monastero di Donskoj) il convento di Novodevičij venne trasformato dalla nobiltà russa in luogo di sepoltura.

Anton Čechov fu uno dei primi personaggi interrati nella nuova necropoli, ed anche Nikolaj Gogol' venne in seguito spostato qui. Anche Michail Bulgakov, autore de "Il maestro e Margherita", è sepolto in questo cimitero. Durante l'epoca sovietica divenne il cimitero più esclusivo della Russia, grazie alla presenza di Peter Kropotkin, Nikita Chruščëv, Sergej Prokofiev, Dmitrij Šostakovič, Konstantin Stanislavskij e Davyd Ojstrach.

Attualmente nel cimitero sono sepolte 27 000 persone, tra cui famosi scrittori, artisti, militari e politici.

Alcune personalità sepolte nel cimitero di Novodevičij[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]