Ciclotetrametilentetranitroammina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Ciclotetrametilentetranitroammina
Struttura dell'HMX
Nome IUPAC
ottaidro-1,3,5,7-tetranitro-1,3,5,7-tetrazocina
Nomi alternativi
HMX
ottogene
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C4H8N8O8
Peso formula (u) 296,156
Aspetto solido incolore
Numero CAS [2691-41-0]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,90
Solubilità in acqua scarsa
Temperatura di fusione 276-286 °C (549-559 K)
Temperatura di ebollizione decomposizione a 280 °C (553 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Esplosivo Nocivo Pericoloso in ambiente
Frasi R 3-21-50
Frasi S 35-45-61

La ciclotetrametilentetranitroammina conosciuto anche come HMX oppure ottogene è un esplosivo molto potente e insensibile agli urti come l’RDX.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

L’HMX è una nitroammina come l’RDX, infatti l’HMX è molto simile all’RDX in quasi tutti gli aspetti. Venne prodotto per la prima volta nel 1930 e venne subito impiegato soprattutto per scopi militari, nei detonatori, come esplosivo al plastico, nelle armi nucleari e anche come combustibile solido (propellente) per razzi. HMX significa letteralmente “sostanza ad alto peso molecolare”, quindi le prime due lettere vogliono significare “High Molecular weight” mentre la terza lettera è uguale a quella dell’RDX. L’HMX è uno degli esplosivi più potenti che finora sono stati realizzati (fatta eccezione per gli ultimissimi appena usciti sul mercato come ad esempio il CL-20/HNIW e l’ONC). Possiede velocità di detonazione pari a 9150 m/s.

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

La sintesi è molto simile a quella per produrre l’RDX: Viene prodotta per la nitrazione dell'esammina in presenza di paraformaldeide, anidride acetica e nitrato di ammonio.