Ciclo uterino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Costituiscono il ciclo uterino le modificazioni cicliche che hanno lo scopo di preparare la mucosa uterina ad accogliere l'uovo fecondato, sia morfologiche che funzionali, introdotte nella mucosa uterina o endometrio dagli ormoni ovarici estrogeni e progestinici.

Il ciclo uterino inizia per convenzione il primo giorno del flusso mestruale.

Fase mestruale[modifica | modifica sorgente]

Da 3 a 6 giorni: inizia la maturazione di un follicolo nell'ovaio e avviene la degenerazione, il distacco e l'eliminazione, insieme a sangue, di tutto lo strato funzionale dell'endometrio fino allo stato basale che rimane intatto.

La chiusura prolungata delle arterie provoca in seguito ad un'ischemia la degenerazione della mucosa. Nel tardo periodo mestruale hanno già luogo i fenomeni rigenerativi che caratterizzano la fase successiva.

Fase proliferativa o follicolare[modifica | modifica sorgente]

Fino al 14 giorno (corrisponde alla fase follicolare del ciclo ovarico): inizia un'intensa attività proliferativa delle cellule dello stroma, delle ghiandole e dei vasi sanguigni provvedendo alla riparazione della mucosa uterina che diventa sempre più alta e iperemica

Fase secretiva o luteinica[modifica | modifica sorgente]

Fino al 28 giorno (corrisponde alla fase luteinica del ciclo ovarico): la mucosa uterina termina il suo accrescimento e si prepara ad accogliere l'uovo nel caso venga fecondato. La mucosa uterina è edematosa e spessa fino a 6 mm, le ghiandole diventano tortuose, le cellule dello stroma si trasformano in cellule preciduali (cellule grandi in cui si accumulano glicogene e lipidi) e le arterie si dilatano spiralizzandosi progressivamente.