Ciclo dei giganti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Ciclo dei giganti (Giants Series in lingua originale) è una serie di cinque romanzi di fantascienza scritti da James P. Hogan a partire dal 1977. La storia segue la scoperta di come la razza umana abbia avuto origine sul pianeta Minerva, collocato tra Marte e Giove nel sistema solare. Quando Minerva viene distrutto durante una guerra civile, un gruppo di persone migra da una colonia lunare alla Terra e la colonizza. I discendenti di questi coloni dimenticano rapidamente la propria tecnologia e le proprie origini, dando inizio alla attuale prospettiva storica.[1]

Nel secondo libro della serie avviene il primo contatto tra esseri umani ed extraterrestri.

Romanzi nel ciclo[modifica | modifica sorgente]

Il ciclo era inizialmente composto da tre romanzi, poi diventati cinque dopo un'interruzione di parecchi anni:[2][3]

  1. Lo scheletro impossibile (Inherit The Stars, maggio 1977, ISBN 0345301072), trad. di Beata della Frattina, Urania n. 739, 1978.
  2. Chi c'era prima di noi (The Gentle Giants of Ganymede, maggio 1978, ISBN 0345290488), trad. di Beata della Frattina, Urania n. 765, 1978.
  3. La stella dei giganti (Giants' Star, luglio 1981, ISBN 0345287711), Urania n. 931, 1982.
  4. Entoverse, ottobre 1991, ISBN 1857230027
  5. Mission to Minerva, gennaio 2005, ISBN 0743499026

I romanzi della serie sono stati pubblicati nelle raccolte:

  • The Minervan Experiment (1982) e The Giant Novels (1991) (libri 1, 2 e 3)
  • The Two Moons (2006) (libri 1 e 2)
  • The Two Worlds (2007) (libri 3 e 4)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Attila Torkos, Torkos Giants' Chronology, James P. Hogan. URL consultato il 1º luglio 2009.
  2. ^ (EN) James P. Hogan, Bibliography. URL consultato il 1º luglio 2009.
  3. ^ (EN) James P. Hogan, Background. URL consultato il 1º luglio 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]