Ciclabile della Drava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciclabile della Drava
Drauradweg
Dravski kolesarski poti
Un tratto della pista ciclabile
Un tratto della pista ciclabile
Numero R1
Stato Italia Italia
Austria Austria
Slovenia Slovenia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Tirolo Tirolo
Carinzia Carinzia
Stiria
Inizio Dobbiaco
Fine Marburgo (Slovenia)
Lunghezza 366 km
Fondo stradale asfalto

La ciclabile della Drava (in tedesco Drauradweg e in sloveno Dravski kolesarski poti, o più semplicemente R1) è comunemente conosciuta come la pista "San Candido - Lienz", ma parte dalla stazione di Dobbiaco in Val Pusteria, nei pressi della sorgente della Drava e segue questo fiume per 366 km fino alla città slovena di Maribor.

Alla stazione di Dobbiaco termina anche la ciclabile della Pusteria. La ciclabile è così collegata con la rete ciclabile dell'Alto Adige.

Lungo tutta la pista, ma in particolare nei primi 200 km, sono distribuiti luoghi di sosta. Esistono piani di costruire altre tratte per portare la ciclabile fino a Osijek dove la Drava confluisce con il Danubio, anche questo affiancato da una ciclabile.

Dobbiaco – San Candido - Lienz[modifica | modifica sorgente]

La prima tappa della ciclabile della Drava, da Dobbiaco a Lienz, che quindi inizialmente appartiene al circuito delle piste dell'Alto Adige, scendendo poi nel Tirolo orientale lungo un percorso in forte discesa.[1]

La rotabile ha un andamento in leggera discesa per quasi tutto il suo tragitto, e quindi è alla portata di tutti. Il tratto italiano è completamente asfaltato e indipendente dalla Statale della Pusteria (l'unico attraversamento avviene tramite sottopasso appositamente creato), mentre nel tratto austriaco è completamente pista ciclabile.

La lunghezza totale del tratto è di 44 km, con 570 metri di dislivello in discesa (da una quota di 1.242 si scende a 672 metri).

Treno delle ferrovie austriache alla stazione di San Candido con i carri addetti al trasporto bici nella tratta Lienz-San Candido

È il tratto più frequentato [2] e antropizzato di tutta la pista.[3] Tempo di percorrenza del tratto di andata: all'incira 3 ore. Per il ritorno è previsto un servizio apposito per il trasporto di bici, con i treni delle Ferrovie federali austriache.

Principali centri attraversati[modifica | modifica sorgente]

Un segnale nei pressi di Strassen

Italia

Austria

Programmi futuri[modifica | modifica sorgente]

Striscione sulla cancellata di recinzione della stazione di San Candido che annuncia il depotenziamento servizio biciclette nella tratta Lienz-San Candido

La fortuna e la notorietà internazionale della ciclabile è dipesa dalla possibilità di utilizzare al ritorno il servizio ferroviario tra Liienz e San Candido. Per il 2015 è tuttavia preannunciato un depotenziamento del servizio in quanto il materiale usato non permetterà il trasporto di più di 30 biciclette a convoglio. Attualmente inoltre la stazione di San Candido ha ampi spazi in cui le biciclette possono essere scaricate dai carri con tutta calma, mentre il convoglio ferroviario è in sosta. Nel caso dello spostamento della stazione ferroviaria, così come programmato questa possibilità potrebbe venire meno.

Diramazione Lienz – Matrei[modifica | modifica sorgente]

Attraversamento ciclabile della Drava

Per niente ripido, pur essendo in leggera salita scorre parallelo a un corso fluviale. Permette di raggiungere in poco tempo la località di Matrei, un centro turistico dell'Osttirol, anche se non molto conosciuta in Italia.

Tratto Lienz – Spittal[modifica | modifica sorgente]

Meno in discesa, il secondo tratto porta il ciclista su 74,5 km dal Tirolo orientale a Spittal in Carinzia. Non mancano alcuni brevi tratti di ripide salite e discese dove la pista si distacca dalla Drava per seguire le strade di campagna lungo il versante sud della valle. Queste brevi salite consentono tuttavia di ammirare il panorama. Non è interamente asfaltata. Centri attraversati sono: Lienz, Irschen, Dellach, Freistritz e Spittal.

Tratto Spittal – Villach[modifica | modifica sorgente]

Più breve del secondo è il terzo tratto (38 km) che porta da Spittal a Villach. Corre in gran parte sull'argine sterrato del fiume, ed è quasi interamente pianeggiante, ma inizialmente si percorre un breve tratto di sali-scendi lungo la statale.

Tratto Villach - Völkermarkt[modifica | modifica sorgente]

Il Tratto che porta da Villach a Völkermarkt è lungo circa ca. 89 km. Nel primo tratto segue il corso pianeggiante del fiume, quindi si allontana per superare un piccolo colle, e poi torna lungo il fiume, ma risulta meno pianeggiante perché la pista scende e sale continuamente dal lungo fiume alla cima dell'argine, quindi si ha un lungo tratto pianeggiante lungo il fiume nei pressi di Ferlach, ed in seguito riprendono salite e discese sul versante nord della valle.

Tratto Völkermarkt – Maribor[modifica | modifica sorgente]

L'ultimo tratto porta da Völkermarkt in Slovenia, dove si raggiunge, dopo 116,5 km, Maribor. Dopo un lungo tratto pianeggiante sull'argine, la pista prosegue per strade di campagna, sale per circa 100 m di dislivello verso Sankt Peter, poi dopo un tratto in cresta, finisce sulla statale, che scende a valle, e ri-sale ancora alcune volte prima di raggiungere il confine. Nel tratto sloveno a meno che siano previste due tappe è consigliabile seguire il corso della statale[senza fonte], che è lungo 60 invece di 80 km, ed ha meno salite.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito sul tratto San Candido - Lienz
  2. ^ La stima è di 5000 biciclette nelle giornate festive di tempo sereno [1]
  3. ^ considerato tra i più belli tra i percorsi in bici

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]