Cicero pro domo sua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La locuzione latina Cicero pro domo sua (tradotta letteralmente significa Cicerone a favore della sua casa) deriva dal titolo di un'orazione tenuta da Marco Tullio Cicerone contro Publio Clodio Pulcro.

In questa arringa, De domo sua ad pontifices ("Sulla propria casa, al collegio pontificale" 57 a.C.), Cicerone chiede di riavere l'area e i fondi per ricostruire la sua casa, confiscatagli durante l'esilio e con una parte delle proprietà del Palatino consacrata alla dea Libertas; egli dichiara questa consacrazione invalida per ottenerne la restituzione.

La locuzione viene citata all'indirizzo di chi difende con fervore una causa propria, o di chi si esalta nel far valere le proprie ragioni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]