Cicciolina e Moana "Mondiali"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cicciolina e Moana ai Mondiali)
Cicciolina e Moana "Mondiali"
Titolo originale Cicciolina e Moana "Mondiali"
Paese di produzione Italia
Anno 1990
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere pornografico
Regia Mario Bianchi
Interpreti e personaggi

Cicciolina e Moana "Mondiali", noto anche come Mundial Sex - Cicciolina e Moana ai Mondiali e Sexy Mundial '90, è un film pornografico diretto da Mario Bianchi e Riccardo Schicchi con Ilona Staller e Moana Pozzi. La regia è accreditata con lo pseudonimo Jim Reynolds.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ilona Staller, in arte Cicciolina, e Moana Pozzi aiutano la nazionale di calcio italiana nel 1990 a vincere il campionato del mondo "esaurendo" a furia di sfiancanti prestazioni sessuali i "malcapitati" avversari. Sfiancano prima il centravanti della Germania Kataklinsman di cui si occupa la sola Moana introdottasi nell'hotel del ritiro della squadra, successivamente le due, questa volta in coppia, si occupano dell'asso argentino Maradona, e le rispettive deludenti prestazioni in campo dei giocatori suddetti conducono all'eliminazione delle loro nazionali dal torneo.

Infine Cicciolina si reca da Gullit per un'intervista molto "particolare" prima dell'attesa finale tra Italia e Olanda. Ma gli sforzi della sola Ilona non bastano a fiaccare la prestanza atletica del fuoriclasse arancione e l'Italia è sotto di 2 gol alla fine del primo tempo della partita. Richiamate all'opera in gran fretta Moana e Cicciolina si recano negli spogliatoi durante l'intervallo e sfiniscono definitivamente il giocatore prima del rientro in campo: grazie ai loro sforzi congiunti la nazionale italiana rimonta lo svantaggio e vince la Coppa del Mondo; seguiranno festeggiamenti all'insegna del sesso più gaudente.

Il film[modifica | modifica sorgente]

Ilona Staller e Moana Pozzi interpretano loro stesse. Presenti anche imitazioni di Maradona (interpretato da un esilarante Ron Jeremy con tanto di attillatissima maglietta dell'Argentina), Jürgen Klinsmann, Ruud Gullit, Aldo Biscardi, Maria Teresa Ruta e Luca Cordero di Montezemolo. Inframezzate alle scene di sesso, sono state inserite nel film spezzoni di partite risalenti ai precedenti Campionati del Mondo del 1986.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]