Cicci Santucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Santucci, detto "Cicci" (Roma, 21 aprile 1939), è un trombettista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia lo studio della tromba all'età di 13 anni con un maestro di banda, per poi approfondire gli studi con un insegnante di conservatorio.

Consegue il diploma nel 1969 al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia, dopo aver comunque già debuttato come trombettista nel 1956.

Nel 1971 ottiene il diploma di arrangiatore al Berklee College of Music di Boston.

È stato per più di vent’anni la tromba solista dell’orchestra della RAI; ha suonato e collaborato con molti tra i più importanti musicisti del Jazz mondiale (Lionel Hampton, Gato Barbieri, Kenny Clarke, Gil Evans, tra i tanti) e della composizione per cinema (Armando Trovaioli, Riz Ortolani, ed Ennio Morricone, per il quale ha inciso, fra le numerose colonne sonore, la parte della tromba solista nel film "La leggenda del pianista sull'oceano".

Considerato uno dei "pionieri" del jazz italiano, ha partecipato ai più importanti Festivals internazionali, quali il Festival di Comblain La Tour (in Belgio nel 1961), il Festival di Montreux (in Svizzera nel 1967, con Antonello Vannucchi, Gegé Munari e Giovanni Tommaso), il Festival di Juan Les Pins (in Francia nel 1969, con Lilian Terry), ed altri.

Le collaborazioni in Italia sono moltissime, fra le quali: Carlo Loffredo, Marcello Rosa, Tony Scott, Romano Mussolini, Enzo Scoppa (con il quale ha registrato alcuni album), Roberto Podio, Maurizio Giammarco, Maurizio Majorana, Franco D'Andrea, Bruno Biriaco e Luca Ruggero Jacovella.

Nel 1971 ha formato il gruppo Living Music, con Gianfranca Montedoro, Andrea Carpi, Mandrake Som, Umberto Santucci e Costantino Albi, con cui ha registrato l'album To Allen Ginsberg, con testi tratti da poesie del poeta americano.

Ha anche, occasionalmente, svolto l'attività di session man in dischi di musica leggera, suonando ad esempio in Sono bello dentro di Marco Ongaro.

Negli ultimi anni vive e lavora prevalentemente negli U.S.A.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Zoli, Storia del jazz moderno italiano, Azi edizioni, 1983