Chrysopelea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chrysopelea
Chrysopelea ornata.jpg
Chrysopelea ornata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Metazoa
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Superfamiglia Colubroidea
Famiglia Colubridae
Sottofamiglia Colubrinae
Genere Chrysopelea
Boie, 1826
Specie

Chrysopelea Boie, 1826 è un genere di serpenti della famiglia dei Colubridi, comprendente cinque specie conosciute.[1]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

I serpenti di questo genere possono estendere le costole e spostare lo stomaco in modo da far assumere al corpo una forma più larga e concava grazie alla quale possono gettarsi dall'alto degli alberi e planare in modo sicuro verso terra. Sono per questo conosciuti come "serpenti volanti", per quanto l'aggettivo, in senso stretto, è improprio dato che questi rettili non possono propriamente volare, ma solo planare.[senza fonte]

Sono predatori diurni e si cibano di piccoli animali come lucertole, rane, uccelli.[senza fonte]

Sono blandamente velenosi (il veleno non è pericoloso per l'uomo).[senza fonte]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie di questo genere sono presenti nell'Asia meridionale, dal subcontinente indiano sino all'Indonesia e alle Filippine.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Chrysopelea in The Reptile Database. URL consultato l'11 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili