Chrysler Sebring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chrysler Sebring
1st-Chrysler-Sebring-coupe.jpg
Chrysler Sebring FJ
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Chrysler
Tipo principale Berlina
Altre versioni Coupé, cabriolet
Produzione dal 1995
Sostituisce la Chrysler Cirrus
Sostituita da Chrysler 200
Altre caratteristiche
Altro
Altre eredi Lancia Flavia (2012) (solo in Europa, solo cabrio)
2007 Chrysler Sebring.jpg
Chrysler Sebring JS

La Sebring è un'autovettura prodotta dalla Chrysler dal 1995 al 2010.

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

È stata prodotta in cinque serie: FJ, JX, ST-22, JR e JS.

Le serie FJ, prodotta dal 1995 al 2000, e ST-22, prodotta dal 2000 al 2005, sono state presentate solo in versione coupé. La serie JX, in commercio dal 1996 al 2000, è stata disponibile solo in versione cabriolet.

Le serie JR, sul mercato dal 2001 al 2006, e JS, ultima serie presentata nel 2007 (che prende il nome sigla dalla versione Chrysler del pianale GS/JS sviluppato insieme a Mitsubishi), sono state prodotte invece sia in versione berlina tre volumi a 4 porte che "convertibile" (cabriolet).

Chrysler 200[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011 la Sebring è stata sostituita dalla 200. La nuova berlina, rispetto al modello da cui deriva, mostra un'evidente evoluzione della linea e del design, mentre presenta un notevole miglioramento dei materiali interni, oltre a numerose migliorie tecniche e motoristiche. Le differenze tra i due modelli rendono necessario anche il cambio di nome, a rappresentanza della rinascita della Chrysler dopo la crisi, e dopo l'entrata nell'orbita di Fiat SpA. Questo nuovo modello, sempre disponibile con carrozzeria berlina e cabriolet viene distribuito negli Stati Uniti e in Regno Unito. La variante prodotta per l'Europa viene commercializzata sotto le insegne dell'italiana Lancia, col modello cabriolet Flavia.

La Sebring nei media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMCDb.org: 1996 Chrysler Sebring Convertible in "Speed 2: Cruise Control, 1997"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili