Chrysler Pacifica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chrysler Pacifica
Chrysler--Pacifica.jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Chrysler
Tipo principale Crossover SUV
Produzione dal 2004 al 2007
Sostituita da Dodge Journey
Esemplari prodotti circa 300.000
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.813 mm
5.052 (restyling) mm
Larghezza 2.014 mm
Altezza 1.689 mm
1.735 (restyling) mm
Passo 2.954 mm
Massa da 1.975 a 2.165 kg
Altro
Assemblaggio Ontario, Canada
Stile Freeman Thomas
Stessa famiglia Chrysler Voyager
Auto simili Lexus RX
Mercedes-Benz Classe R
Nissan Murano
Volvo XC90
Chrysler Pacifica 4.0L AWD Facelift Heck.JPG

La Chrysler Pacifica è un'autovettura prodotta dal 2004 al 2007 dalla casa automobilistica americana Chrysler. Il modello è stato sostituito dalla Dodge Journey nel 2008.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

La Pacifica debutta nel 2004 anticipata dall'omonima concept car esposta ben cinque anni prima al Salone dell'auto di Detroit. Disegnata da Thomas Freeman si tratta della prima vettura con carrozzeria simil suv prodotta dal marchio americano e inaugura un nuovo segmento automobilistico di vetture crossover di lusso[1]. Progettata sulla piattaforma della Chrysler Voyager adotta la trazione anteriore mentre in opzione per le versioni di punta è disponibile l'integrale permanente AWD.

Le motorizzazioni tutte 6 cilindri a V sono derivate dalla Jeep Cherokee con potenze che vanno dai 218 cavalli del 3,8 litri fino ai 253 cavalli del 4 litri. Il cambio per tutte le versioni è un automatico con convertitore e 4 o 6 rapporti in modalità sequenziale.

Accolta tiepidamente dal mercato americano, nei primi anni registra circa 100.000 unità immatricolate.

Restyling 2006[modifica | modifica wikitesto]

Chrsyler Pacifica restyling (2007)

Nel 2006 la Pacifica subisce un lieve restyling che ne migliora le qualità interne e dinamiche. Riviste le plastiche dell'abitacolo e migliorato l'assemblaggio, mentre tra la dotazione spicca di serie il controllo di stabilità e trazione. Le sospensioni (MacPherson all'avantreno e Multilink al retrotreno) sono state ritarate per un impiego più sportivo ed una guida più rigida migliorando anche la stabilità della vettura.

Incrementate anche le dimensioni: la lunghezza totale passa dai 4,81 metri della prima serie ai 5,05 metri della nuova versione rinnovata. Invariati il passo e la larghezza mentre l'altezza totale passa da 1,69 a 1,73 metri.

Con la versione ristilizzata debuttano anche nuove cromature sul frontale ed un'inedita gamma di allestimenti lussuosi come la Pacifica Signature Series prodotta in edizione limitata.

La fine[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2006 le vendite della Pacifica iniziarono a calare. Dalle circa 100.000 unità dei primi anni si scese a circa 85.000 nel 2006 e poco più di 70.000 nel 2007. Di conseguenza la Chrysler, entrata in crisi a causa della fine del polo DaimlerChrysler fondato anni prima, decise di chiudere le catene di montaggio della Pacifica nel novembre 2007 e di dedicarsi all'erede Dodge Journey (basata sul telaio dell'Avenger) e alla Sebring (con costi di produzione molto inferiori rispetto alla Pacifica).

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Emissioni CO2
(g/Km)
Coppia Max Trasmissione Consumo medio
(Km/l)
3.5 V6 dal debutto al 2006 6 cilindri a V, Benzina 3.513 cm³ 184 kW (250 CV) - 339 N·m @3950 giri/min cambio automatico 4 rapporti -
3.8 V6 dal 2006 6 cilindri a V, Benzina 3.778 cm³ 160 kW (218 CV) 304 318 N·m @4000 giri/min cambio automatico 4 rapporti 7,6
4.0 V6 dal 2006 6 cilindri a V, Benzina 3.952 cm³ 186 kW (253 CV) 295 343 N·m @1000 giri/min cambio automatico 6 rapporti 7,9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo di Infomotori.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili