Chrysemys picta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Testuggine palustre dipinta
Painted turtle.jpg
Chrysemys picta
Stato di conservazione
Status iucn2.3 NT it.svg
Basso rischio (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Testudines
Sottordine Cryptodira
Famiglia Emydidae
Sottofamiglia Deirochelyinae
Genere Chrysemys
Specie C. picta
Nomenclatura binomiale
Chrysemys picta
Schneider, 1783
Sinonimi

vedi testo

Sottospecie
  • Chrysemys picta belli
  • Chrysemys picta marginata
  • Chrysemys picta picta

La testuggine palustre dipinta (Chrysemys picta Schneider, 1783) è una testuggine della famiglia Emydidae, sottofamiglia Deirochelyinae.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie può raggiungere una taglia pari a 25-30 cm, con un carapace ovoidale liscio, piatto, di colore nerastro, solcato, sugli scuti più marginali, da strisce gialle o rosse, che si possono presentare anche a livello mediano; il piastrone è invece color giallo acceso.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

la sua distribuzione geografica

La testuggine palustre dipinta è sicuramente la più diffusa e comune tartaruga del continente nord americano, presente dalle coste atlantiche fino all'oceano pacifico.

In natura si può trovare in gran parte del Canada meridionale, degli Stati Uniti e fino in Messico.

È una creatura acquatica e si concentra prevalentemente nelle acque basse e ferme (come le paludi o gli acquitrini) ricche di vegetazione, sebbene possa facilmente sopravvivere anche in acque salmastre, a patto che esse siano vicine alla costa e ben soleggiate.

È onnivoro e si ciba prevalentemente, in età adulta, di piante e piccoli animali, sia vivi che morti.

Durante l'inverno la specie entra in letargo sott'acqua, pertanto può rimanere un intero inverno senza respirare.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Questa specie (in particolare la sottospecie C. p. belli) è una delle poche tartarughe di cui sia stato sequenziato il genoma[3]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Testudo picta Schneider, 1783
  • Chrysemys cinerea Bonnaterre, 1789
  • Emys bellii Gray, 1831
  • Emys oregoniensis Harlan, 1837
  • Chrysemys picta Gray, 1856
  • Chrysemys marginata Agassiz, 1857
  • Chrysemys dorsalis Agassiz, 1857
  • Chrysemys nuttalli Agassiz, 1857
  • Chrysemys pulchra Gray, 1873
  • Chrysemys trealeasei Hurter, 1911

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Tortoise & Freshwater Turtle Specialist Group 1996, Chrysemys picta in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Chrysemys picta in The Reptile Database. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  3. ^ Shaffer & al.(2013), The western painted turtle genome, a model for the evolution of extreme physiological adaptations in a slowly evolving lineage

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili