Chromalveolata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chromista
Diatoms through the microscope.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Chromista
Sottoregno Chromalveolata
Gruppi

I cromalveolati (Chromalveolata) sono un super-gruppo[1] di eucarioti proposto da Thomas Cavalier-Smith per la prima volta nel 1981. Oggi viene considerato uno dei sei super-gruppi più importanti degli eucarioti, e può essere considerato un "super-regno"; ha una classificazione tassonomica formale dal 2004 come sottoregno dei Chromista, e dal 2005 ad oggi viene utilizzato come perfezionamento del dominio Eukaryota costituendone uno dei suoi 6 super-gruppi. Comprende organismi biconti che hanno preso un cloroplasto attraverso un'endosimbiosi secondaria con un'alga rossa.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il super-gruppo Chromalveolata include quattro suddivisioni fondamentali:

e ad essi sono avvicinati due gruppi di alghe:

L'ultimo gruppo però, secondo alcune interpretazioni genetiche che lo considerano come un phylum del sottoregno Chromalveolata, potrebbe far parte di un clade costituito dalle glaucofite e dai centroelidi, mentre nelle interpretazioni genetiche che lo considerano come una suddivisione del super-gruppo Chromalveolata, non pone ambiguità.

Sebbene molti sottogruppi come i ciliati e gli oomiceti abbiano perso la capacità di fotosintesi, la maggior parte sono in effetti autotrofi. Tutti i cromalveolati fotosintetici usano clorofilla a e c e molti usano pigmenti accessori.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The New Higher Level Classification of Eukaryotes with Emphasis on the taxonomy of Protists

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]