Christmas (Baby Please Come Home)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christmas (Baby Please Come Home)
Artista Darlene Love
Autore/i Phil Spector
Ellie Greenwich
Jeff Barry
Genere Canto natalizio
Pop
Rock
Baroque pop
Edito da Pop rock
Esecuzioni notevoli Darlene Love
Jon Bon Jovi
Michael Bublé
Mariah Carey
Leona Lewis
U2
...
Data 1963
Note traccia precedente =
Christmas (Baby ,Please Come Home)
Artista Darlene Love
Tipo album Singolo
Pubblicazione novembre 1963
Durata 2 min:30 s
Album di provenienza A Christmas Gift for You from Philles Records
Dischi 1
Tracce 2
Genere Canto natalizio
Pop
Rock
Baroque pop
Pop rock
Etichetta Philles Records
Produttore Phil Spector
Registrazione 1963
Formati 45 giri

Christmas (Baby, Please Come Home) è una canzone natalizia scritta da Phil Spector, Ellie Greenwich e Jeff Barry[1][2] ed incisa originariamente nel 1963 da Darlene Love. Il brano fu incluso nella compilation A Christmas Gift for You from Philles Records (conosciuta anche come A Christmas Gift for You from Phil Spector).[1][2].

Il brano, che inizialmente ricevette un'accoglienza tiepida[2][3], è diventato in seguito uno "standard" natalizio[1][2][4] ed è stato inciso e/o eseguito da numerosi altri interpreti.[1][4]

Testo[modifica | modifica sorgente]

Il testo tratta un tema sfruttato da numerose altre canzoni natalizie (es. I'll Be Home for Christmas, Please Come Home for Christmas, ecc.), ovvero quello del ritorno a casa per le feste di se stessi o - come in questo caso - di una persona cara.[5]

Alla protagonista della canzone sembra infatti che – nonostante si sentano dei bambini intonare canti natalizi quali Deck the Halls - non sia davvero Natale finché la persona amata è ancora lontana.[5]

La versione originale di Darlene Love[modifica | modifica sorgente]

Il brano inizialmente doveva essere affidato a Ronnie Spector, voce del girl group The Ronettes.[3]

Christmas (Baby Please Come Home) fu l'unico brano originale inserito nella compilation natalizia A Christmas Gift for You from Philles Records.[3] Contemporaneamente all'uscita di quell'album[3], uscì anche il singolo della Love, che presentava come Lato B il brano Harry And Milt Meet Hal B.

Sia l'album che il singolo, entrambi prodotti da Phil Spector [3][5], furono però penalizzati in termini di vendite dal fatto di essere usciti lo stesso giorno in cui fu assassinato il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy.[3]

Così, poco dopo Natale, la Love fu convinta da Spector ad incidere una nuova versione del brano, con un testo differente e il cui titolo fu cambiato in Johnny Please Come Home.[3]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Christmas (Baby, Please Come Home) 2:30
  2. Harry And Milt Meet Hal B. 2:00

Cover[modifica | modifica sorgente]

Tra i cantanti e/o gruppi che hanno inciso o eseguito pubblicamente una versione del brano, figurano, tra gli altri (in ordine alfabetico) [1][4][4]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Christmas (Baby Please Come Home) su Second Hand Songs
  2. ^ a b c d Christmas (Baby Please Come Home) su Allmusic
  3. ^ a b c d e f g Christmas (Baby Please Come Home) su Songfacts
  4. ^ a b c d http://www.discogs.com/search/?q=christmas+baby+please+come+home&type=all
  5. ^ a b c Christmas (Baby Please Come Home) su Reason to Rock
  6. ^ http://www.discogs.com/Mariah-Carey-Merry-Christmas/master/79666
  7. ^ AllMusic | Music Search, Recommendations, Videos and Reviews