Christine Sinclair

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christine Sinclair
Sinclair allstar.jpg
Dati biografici
Nome Christine Margaret Sinclair
Nazionalità Canada Canada
Altezza 175 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Western New York Flash
Carriera
Giovanili
1994-2000

2001-2005

Burnaby South Secondary School

University of Portland

Squadre di club1
2002 Vancouver Breakers 4 (7)
2006-2008 Vancouver Whitecaps Women 21 (10)
2009-2010 FC Gold Pride 40 (16)
2011- Western New York Flash 15 (10)
Nazionale
2000- Canada Canada 190 (143)
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Londra 2012
 Giochi Pan Americani
Oro Guadalajara 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 agosto 2012

Christine Margaret Sinclair (Burnaby, 12 giugno 1983) è una calciatrice canadese, attaccante del Western New York Flash e della Nazionale canadese di cui è anche il capitano. Sinclair fa parte della Nazionale da 11 anni, partecipando a tre edizioni della FIFA Women's World Cup (USA 2003, Cina 2007 e Germania 2011) e due Tornei di Calcio femminile alle Olimpiadi estive (Pechino 2008 e Londra 2012). È stata per sette volte Canadian Players of the Year (2005–11). Inoltre è stata nominata World Player of the Year dalla FIFA per cinque volte (2005, 2006, 2007, 2008 e 2010).

Carriera nelle giovanili[modifica | modifica sorgente]

Nata a Burnaby, Colombia Britannica, Sinclair è la nipote dell'ex giocatore del North American Soccer League, Bruce Gant, e anche dell'ex internazionale e della NASL, Brian Gant.

È cresciuta giocando sia a baseball che a calcio nel campionato di Burnaby per ragazzi, ha fatto parte della locale all-star team under-11 come seconda base. È qui che ha scelto il numero 12 come omaggio alla allora Toronto Blue Jays seconda base, Roberto Alomar.

È stata selezionata per l'all-star team under-14 della British Columbia a 11 anni, ed ha condotto il Burnaby Girls Soccer Club a sei titoli nazionali, cinque titoli provinciali e come capitano della squadra della sua scuola, la Burnaby South Secondary School, a tre scudetti. Ha giocato per la nazionale Under 18 del Canada prima di fare il suo debutto nella Nazionale maggiore nel 2000 nella Algarve Cup.

Carriera collegiale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001, Sinclair è passata al Università di Portland. Lì ha segnato 23 reti e fornito 8 assist nella sua prima stagione. È stata chiamata Freshman of the Year dalla rivista di calcio, America.

Nella stagione 2002 del college a Portland, ha segnato 26 reti nella Divisione I. I suoi ultimi due gol sono stati nella partita di campionato nazionale contro la squadra rivale dell'Santa Clara, il secondo dei quali era un golden gol che ha fatto vincere il campionato nazionale. Sinclair è stata tre volte Giocatrice nazionale dell'Anno, ed è stata finalista per l'Hermann Trophy, premio al giocatore migliore dell'anno nel calcio del college. È stata anche West Coast Conference Player of the Year. Sulla scia del successo fu anche nominato dal The Globe and Mail (Toronto) come una delle 25 persone dello sport più influenti in Canada nel 2002.

Sinclair ha scelto il Redshirt nel 2003 per giocare per il Canada alla Coppa del Mondo femminile. Tornò a Portland nel 2004, segnando 22 gol in quella stagione, ed è stata nuovamente nominata Giocatrice WCC dell'anno. Inoltre ha vinto il Trofeo Hermann di quella stagione.

Durante l'ultimo anno di Sinclair a Portland, superò il record di reti segnati di tutti i tempi nella Division I con 39 reti. Ha coronato la sua carriera collegiale con due gol nel 4-0 contro l'UCLA nella partita per il titolo nazionale. E 'stata di nuovo nominata Giocatrice WCC dell'anno, diventando il secondo giocatore nella storia a ricevere tale onorificenza per tre volte. Sinclair è stata anche nominata Academic All-American of the Year dall'ESPN The Magazine (si è laureata con un 3,75 media più alta nelle scienze della vita). Ha anche vinto il M.A.C. Hermann Trophy, diventando il quarto giocatore e la terza donna a vincerlo. Sinclair ha vinto la Honda-Broderick Cup come atleta donna di college dell'Anno. È diventata la terza giocatrice di calcio a vincere tale premio, con Mia Hamm e Cindy Daws.

Carriera nei club[modifica | modifica sorgente]

FC Gold Pride[modifica | modifica sorgente]

Sinclair è stata scelta dalla FC Gold Pride con la prima scelta al secondo turno (ottavo assoluto) del progetto iniziale WPS internazionale. Si è trasformata in una delle prime due attaccanti disponibili con la compagna di squadra Marta e hanno vinto il campionato stagionale. Il club ha cessato l'attività il 16 novembre 2010.

Western New York Flash[modifica | modifica sorgente]

Il 10 dicembre 2010, il Western New York Flash del Woman's Professional Soccer (WPS) hanno annunciato di aver acquistato l'attaccante canadese. Ancora una volta Sinclair ha contribuito a portare la sua squadra alla vittoria del campionato stagionale, diventando leader del campionato con (10) reti e (8) assist nel 2011.

Il 27 agosto 2011 a Rochester, è stata nominata MVP della finale dove Western New York Flash ha vinto diventando campione della Woman's Professional Soccer (WPS). La rete di Sinclair al 64' ha dato al Flash un vantaggio per 1-0 sul Philadelphia Independence, e quando si è arrivato ai calci di rigore, Sinclair ha segnato il secondo rigore come le altre giocatrici del Flash che hanno segnato tutti e cinque i loro rigori.

Carriera internazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002, ha segnato sette gol per il Canada nella Coppa d'Oro delle donne, diventando fondamentale per la vittoria del torneo, con la compagna di squadra Charmaine Hooper e la statunitense, Tiffeny Milbrett, un collega alunna di Portland. Ha giocato per il Canada nel partita inaugurale della Coppa del Mondo di donne U-19. Sinclair segnò 10 reti nel torneo, ancora un record, che hanno contribuito a portare il Canada al secondo posto, e si guadagnò la Scarpa d'oro come miglior realizzatrice e il Pallone d'Oro come MVP del torneo.

Sinclair ha scelto il Redshirt nel 2003 per giocare per il Canada alla Coppa del Mondo femminile. Ha segnato tre gol in questo torneo facendo terminare il Canada tra le migliori quarto. Tornò a Portland nel 2004, segnando 22 gol in quella stagione, ed è stata nuovamente nominata Giocatrice WCC dell'anno. Inoltre ha vinto il Trofeo Hermann di quella stagione.

Ha fatto la sua 100° presenza il 30 agosto 2007 nella partita amichevole contro il Giappone.

L'8 novembre 2010, Sinclair ha segnato il gol della vittoria dal dischetto nella finale della CONCACAF Women's World Cup Qualifiers.

All'età di 29 anni, Sinclair è il capocannoniere della Nazionale di Calcio femminile del Canada.

Sinclair ha segnato una tripletta nei tempi supplementari nella semifinale persa per 4-3 dal Canada alle Olimpiadi estive di Londra 2012 contro gli Stati Uniti. Sinclair è poi diventata capocannoniere del torneo con sei gol e ha portato la Nazionale di Calcio femminile canadese al terzo posto e a vincere la medaglia di bronzo alle Olimpiadi estive del 2012, con una vittoria per 1-0 contro la Francia il 9 agosto 2012. Ha superato il record del maggior numero di gol segnati nelle Olimpiadi per il calcio femminile e ha vinto lo scarpa d'oro della competizione. Il suo notevole sforzo come capitano della squadra e la sua performance in semifinale le è valso l'onore di diventare portabandiera del Canada nella cerimonia di Chiusura delle Olimpiadi di Londra 2012, così come la Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

FC Gold Pride

Western New York Flash

Internazionali[modifica | modifica sorgente]

Canada

Individuali[modifica | modifica sorgente]

Decorazioni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]